Brace yourself, Christmas is coming – consigli per una cinemaratona coi fiocchi di neve

image

Il Natale è in assoluto la mia Festa preferita: già da metà Novembre mentre la maggior parte delle persone inorridisce davanti a pubblicità di panettoni e torroni e fugge schifata dall’apparizione di ghirlande, pastorelli, e lucine animate sugli scaffali, io sono felice!

Acquisto calendari dell’avvento pieni di cioccolata, preparo playlist con canzoni a tema, in quei giorni perfino Michael Bublè mi sembra tollerabile. Il fatto è che oltre ai tre giorni di festa in se, quello che amo è la preparazione: le luci in strada, le vetrine a tema, mia madre che il 15 Novembre mi chiede se per il giorno di S. Stefano sia più indicato il brodo di carne o una lasagna.

Chiaramente un cuoricino cinefilo come il mio ha tutta una sua personale lista di film del cuore. Giusto ieri, tornando a casa dopo aver visto Thor (ehi se non avete letto il post dedicato rimediate!) ho avuto la folgorazione: “Facciamo una cinemaratona natalizia” “una cine…che?”Dai quando non abbiamo nulla da fare e fuori il tempo è una merda ci vediamo un film a tema natalizio da qui al 24! Non è un’idea geniale?” “…”.

image

Comunque visto che almeno 4 delle 124 anime pie che hanno messo ’mi piace’ alla mia pagina, sembravano entusiaste della mia iniziativa, ho preparato una mia personale lista del cinenatale.

Mamma ho perso l’aereo: Questo è il classico dei classici. La famiglia McAllister parte per Parigi dove ha deciso di trascorrere il Natale. Nel trambusto collettivo però il numeroso clan dimentica a casa il figlio minore Kevin, che solo in casa è vittima dei tentativi di rapina di due ladri scalcagnati. Il bimbo però è tutt’altro che sprovveduto e dopo l’iniziale smarrimento darà filo da torcere ai due criminali. E’ un film che non ha bisogno di presentazioni naturalmente, una pellicola che di solito si vede insieme alla famiglia o agli amici.

Miracolo nella 34esima strada: Da piccola lo avrò visto 100 volte e ogni singola volta mi intenerisco e mi commuovo. Io vi parlo della pellicola del 1994, ma esiste anche una versione del 1947. La storia è quella del signor Kris Kingle, che viene assunto per interpretare Babbo Natale in un grande magazzino. L’uomo si identifica così tanto nel personaggio da arrivare a sostenere di esserlo veramente: questo fornisce alla concorrenza del centro commerciale l’appiglio per creare problemi, tentando di rinchiudere l’uomo in una clinica psichiatrica. A credergli è solo una bambina ed un bravo avvocato. Da vedere la sera prima della Vigilia, con una bella cioccolata calda.

The nightmare before Christmas: uno dei migliori film di Tim Burton. Da bambina questo film mi piacque talmente tanto che iniziai a collezionare tutti gli articoli di giornale dedicati, custodivo gelosamente anche lo speciale di Sorrisi e Canzoni con i testi italiani delle canzoni. Il principe del mondo di Halloween, Jack Skeletron, stanco della stessa vita che si ripete monotona, scopre il Natale e decide di portarlo nel suo mondo e contemporaneamente di prendere il posto di Babbo Natale. Realizzato in stop motion, è tratto da un libro per bambini disegnato da Burton quando lavorava per la Disney. I risultati saranno ovviamente disastrosi…. Da vedere con gli amici con tanti pop corn al burro.

La storia di Babbo Natale aka La vera storia di Babbo Natale: Il nostro Santa Claus è un anziano pasticcione che deve difendersi dagli attacchi di un elfo che vuole prendere il suo posto. E’ un film adatto soprattutto per chi ha dei bimbi e per chi ama questa festa in modo viscerale. Da vedere mangiando tortellini!

Love actually: Si si sto già sentendo i vostri fischi e #nonmeneimportaniente. E’ un film banalissimo, a tratti surreale e infarcito di luoghi comuni…oh ma insomma, c’è Il Natale, le luci, la magia, tanto, grondante romanticismo…e poi ci sono Colin Firth e Hugh Grant e ogni ragazza, esperta di cinema o meno, sa che vuol dire! In breve la storia è ad episodi, dieci storie d’amore che si intrecciano in una suggestiva Londra. Da vedere da sole con la copertina e una fetta di torta!

image

Harry Potter e la pietra filosofale: di natalizio di per se ha ben poco se non il fatto che in Italia venne distribuito il 5 Dicembre. Con la saga di Hogwarts ho un rapporto di grande amore, nonostante gli scempi perpetrati dagli sceneggiatori nei capitoli successivi, ma con questo in particolare ho un legame affettivo. Non posso dimenticare la mia piccola cuginetta, felicissima per il bellissimo mantello originale e per la scatola di biscotti a tema che le avevo scovato a Londra. E’ l’inizio della storia, la genesi di Harry Potter, il libro meglio adattato e con tre piccoli protagonisti ancora pieni di quella irresistibile spontaneità che perderanno nel tempo (trasformando Daniel Radcliffe in un vero pezzo di legno, ma vabè). Da vedere anche questo in famiglia sommersi dal pandoro.

image

Canto di Natale: dal romanzo di Dickens, un classicone, una vera favola, sono stati tratti tre film che amo. Il canto di Natale del 1999, diretto da Patrick Stewart per la tv, Canto di natale di Topolino e Festa in casa Muppet. Il cammino di redenzione dell’avarissimo e meschino Ebenezer Scrooge, che durante la notte della Vigilia di Natale, viene portato a riflettere sui suoi errori da tre fantasmi che gli mostrano il suo passato, il suo presente ed il suo futuro. Canto di Natale di Topolino è poi un duplice omaggio a Dickens: Paperon de Paperoni è infatti stato creato da Carl Barks proprio sul modello di Ebenezer (in originale il ricco papero si chiama non a caso Scrooge McDuck). Da vedere insieme ai fratellini se ne avete, sempre con tanto Pandoro.

Batman (1989): Ovvero, Tim Burton incontra l’eroe pipistrello, crea uno dei migliori villain di sempre e sceglie un attore (Michael Keaton) odiato da tutti i fan, ma che si rivela perfetto. Segue anche un secondo film, Batman il ritorno, nel 1992, con una strepitosa Michelle Pfeiffer nei panni di Catwoman. Occorreranno molti anni prima che L’eroe di Gotham venga rappresentato sul grande schermo come merita e solo grazie a Christopher Nolan. 

Il diario di Bridget Jones: anche con questo film ho un rapporto di affezione particolare, dovuto perlopiù al libro, regalatomi da una persona importante sia nella versione originale che in quella italiana. Il film purtroppo perde nell’adattamento molto della sua vena irriverente, focalizzandosi solo sul lato romantico della cicciottella Bridget. E’ un film che rivedrei mille e mille volte: Renee Zellweger è perfetta così come Colin Firth, ma questo non è un caso, considerato che Helen Fielding scrisse il personaggio di Darcy pensando a lui. Da vedere come vi pare, con le amiche e un sacco di biscotti sarebbe il massimo, se il vostro ragazzo sopravvive alla visione è un santo, oppure da sole, magari con un goccetto di Vodka. E chaka khan 😉

image

Il Natale di Poirot: é un film per la tv tratto dall’omonimo romanzo di Agatha Christie. Poirot a Natale deve indagare sulla vita di Simeon Lee, un miliardario che teme per la sua vita. Io l’ho visto la prima volta con mio nonno, lo consiglio anche a voi, con tante noccioline!

Vacanze di Natale (1983): io odio i cinepanettoni. Li odio con tutte le fibre del corpo ed ogni anno è sempre peggio. Questo però, è l’originale, salvabile in quanto ancora contaminato da sprazzi di vera commedia all’italiana. Quello che è seguito negli anni è purtroppo la sua brutta replica che ha portato più o meno gli stessi personaggi all’esasperazione infarcendoli di volgarità su volgarità. La separazione De Sica/Boldi purtroppo non ha messo fine al fenomeno perché adesso Boldi questo tipo di film li fa da solo e se possibile sono ancora più tremendi degli originali. Da vedere con i parenti amanti del trash mangiando gli avanzi del pranzo di Natale.

Buona visione e buon Natale!

Annunci

Un pensiero su “Brace yourself, Christmas is coming – consigli per una cinemaratona coi fiocchi di neve

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...