Game of Thrones 4×08 – The Mountain and The Viper

image

Iniziamo questa recensione con un’immagine trovata sul web dal mio amico Ric che salutiamo, e locandina ufficiale della serata con il mio gruppo di ascolto del Trono. Naturalmente vi ricordo che QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER QUINDI SAPETE GIà COSA DOVETE FARE NO?

4×08 The Mountain and the viper, una puntata che tutto sommato è stata all’altezza della precedente, nonostante quei due o tre momenti di noia. Prima però un momento di spiegazione cine-telefila:

Cliffhanger: In inglese il termine indica chi rimane appeso ad un precipizio. Nella cultura telesiviva, cinematografica e letteraria, il cliffhanger è quell’espediente narrativo che consiste in una interruzione brusca in corrispondenza di un colpo di scena, solitamente collocato alla fine di un capitolo, di un film o di un episodio, che serve ad instillare la curiosità verso gli sviluppi successivi in chi guarda o legge.

Quindi se tanto mi da tanto, essendosi concluso l’episodio scorso così:

image

Avremmo dovuto iniziare l’episodio di ieri con la faccetta appuntita di PedoBaelish. 

Invece siamo a Città della Talpa dove finalmente dopo solo settordicimila minuti di girato, assistiamo all’invasione dei Wildlings che naturalmente non si risparmiano in spargimenti di sangue vari. C’è anche Ygritte, ancora un pelino visibilmente incazzata per quella storia di Jon Snow che l’ha intortata, ma commette la prima cazzata dell’episodio: risparmiare la vita a quella noia mortale petulante di Gilly, che continua ad ammorbarci invece di andare a cercare un bravo dentista.

Segue quindi la tristezza dei Guardiani della Notte che già di loro non sprizzano solarità e il degno compare di Gilly, Sam, si domanda come potranno fermare l’orda bruta. Immagino lo scopriremo nel prossimo episodio che appunto si chiama ’The Watchers on the Wall’. In fin dei conti continuo a guardare queste scene con la speranza che Kit Harington mi mostri un qualcosa dello Jon Snow dei libri, che magari non saprà un sacco di cose, ma è sicuramente molto meno bambacione di questa versione qua.

A Meeren intanto gli autori devono trovare il modo di farci vedere almeno due minuti di nudo femminile e quindi ecco Missandei che fa il bucato senza vestiti, spiata da Verme Grigio. Verrebbe da chiedersi perché perdere tempo prezioso inserendo cose di cui non ci interessa nulla e la mia sensazione è che gli autori, prendendo spunti per la sceneggiatura un po da tutti i libri rimasti, siano stati in questa stagione, a corto di materiale. Avendo George Martin dato indicazioni per il futuro della storia, penso che vedremo più sviluppi nella quinta serie.

Al Nord intanto Reek che è Theon Greyjoy, ma non ricorda di essere Theon Greyjoy, finge di esserlo per riconquistare Moat Cailin per conto di Ramsay Snow e naturalmente ci riesce. Vuoi per l’interpretazione di Allen, vuoi per la storia in se, io sto provando autentica pena per Theon. Purtroppo questo è un limite della sceneggiatura: Theon ha tradito gli Stark e per questo ha meritato di essere punito, anche perché se avesse trovato Bran e Rickon non sappiamo fino a che punto si sarebbe spinto. Ma, chi ha letto i romanzi lo sa, Theon è in fin dei conti un ragazzino strappato alla sua famiglia, che voleva semplicemente un riscatto agli occhi di suo padre. Un pochetto coglione, quello sì, ma quello che gli sta accadendo è troppo anche per lui.

Comunque Ramsay il sadico e Lord Bolton della casata della Merda, si riuniscono, il primo viene finalmente riconosciuto come figlio legittimo e dopo un momento alla ’Simba un giorno tutto questo sarà tuo’, in versione lugubre, possono finalmente cavalcare fianco a fianco. Bleah.

Torniamo a Nido dell’Aquila dove ci si chiede tutti cosa ne sarà di PedoBaelish. Si mettono male le cose per il furbetto del quartierino perché i quattro matusa che devono indagare sulla morte di Lysa, non è che ci credano molto alla storia del suicidio e difatti convocano Sansa per avere la sua testimonianza. Sansa inanella una serie di quelle che apparentemente sembrano cazzate, tipo dire a tutti che lei è una Stark e non una nipote di PedoBaelish e che la zia Lysa la odiava perché era pazza e gelosa, ma che Ditocorto l’ha salvata e quindi la zia mentalmente instabile si è…..suicidata! Alla fine dopo essere stata vittima di un Re sadico come Joffrey LaMerda, Sansa ha imparato a guardarsi le spalle, quindi meglio un PedoBaelish che la protegge al fianco, che i quattro matusa. Subito dopo quindi, mentre Petyr prova a sbarazzarsi dell’odioso Robin, la giovane appare sulla scena con il suo nuovo look da Darth Sansa.

Altro momento fondamentale nella puntata e nella storia di Danerys. Vi ricordate la prima serie, quando ser Jorah inviava a Varys notizie dei superstiti Targaryen nella speranza di poter tornare ad Approdo del re, dal quale era stato esiliato? Ebbene essendo le poste di Westeros lente come quelle italiane, il perdono reale firmato Robert Baratheon arriva al mittente,ma viene intercettato da ser Barristan, che capisce al volo tutta la faccenda e dopo aver avvisato Jorah di quello che gli accadrà, riferisce tutto alla Khaleesi. Dany non la prende particolarmente bene, soprattutto a margine del fatto che di Jorah si fidava, e che giusto un episodio fa le intimava di non fidarsi di Daario. Ser Mormont quindi viene definitivamente scomunicato, al punto che la sua dichiarazione d’amore alla regina passa completamente inosservata. Non gli resta che prendere il cavallo ed andarsene nella scena più forever alone di sempre. Su questo sviluppo due piccoli incisi: il primo è che questa svolta andrà a cambiare Daenerys ancora di più di quanto non l’abbiamo vista crescere in questi anni. Il tradimento di una persona a cui voleva bene sarà difficile da tollerare, considerato che dietro tutto ci sono ancora una volta loro, gli usurpatori di Approdo del Re, ai quali speriamo sia ancora più spronata a fare un mazzo così.

Il secondo inciso è una mia personale richiesta a Martin e alla Hbo, uno spin off su Ser Barristan al quale viene dato sempre troppo poco spazio. Lui è il vero gentleman dei Setti Regni, un mix tra Obi Wan Kenobi e Chuck Norris, lo dico dalla prima stagione, quando dice a Joffrey che è un ragazzino e ai suoi sottoposti che potrebbe affettarli anche solo col pensiero.

Cè tempo per altri due momenti importanti nell’episodio: il tragicomico arrivo del Mastino e Arya alle porte di Nido dell’Aquila, dove apprendono della morte di Lysa. Giustamente dopo aver assistito alla decapitazione del padre, allo squartamento di madre, fratello e Metalupo, Arya se fa una risata.

E prima del trial by combat, un altro confronto tra Tyrion e Jamie, che ormai non nasconde nemmeno più il suo supporto al fratello.

Ed ecco quindi La Montagna vs Oberyn.

Il primo non ha molto da dire, mentre Oberyn il caliente si sente tutto sicuro di se e pronto finalmente a maciullare il suo avversario.

La scena del combattimento è tra le più belle mai girate in Game of Thrones, un vero e proprio balletto tra due avversari così diversi, che ci fornisce una spiegazione del concetto di The Viper. Oberyn gigioneggia, se la tira, rimane cauto, ma poi il suo passato prende il sopravvento: non è più il trial by combat di Tyrion, ma la sua vendetta, vuole che La Montagna confessi i suoi crimini, che ammetta che dietro tutto c’era Tywin. Così nonostante la mole, mette ko il suo avversario, ma commette una leggerezza che gli è letale: non finirlo subito, vuole sentirlo confessare. E La Montagna, che di onore a quanto pare non sa nulla, ne approfitta per agguantarlo e regalarci una scena veramente splatter. Oberyn lo spagnolo di Dorne, ci saluta ed è un peccato, la sua aria ’Fuck the Lannisters’ ci era piaciuta molto e con lui Pedro Pascal.

Ora però l’attenzione è tutta su Tyrion…..

Qui il link al video del combattimento, da vedere e rivedere:

http://www.youtube.com/watch?v=qyOw7ScY4F4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...