Sul series finale di How i met your mother…

Bene, con ritardo rispetto all’effettiva uscita, salva incredibilmente da spoiler vari, ho finito anche How i met your mother. Questo articolo dunque è pienissimo di spoiler quindi tenetevi alla larga se non avete ancora provveduto alla visione.

Terminate le ultime tre puntate ero più o meno così:

image

How i met your mother, vero erede di Friends, ha attraversato varie fasi negli anni, alti e bassi, momenti di pura genialità e fasi di stanca. Per me questa ultima stagione è stata ricca di momenti sì e altri di pura noia, ma tutto sommato la trovo degna del livello qualitativo dell’intera serie.

Quello che non mi è piaciuto:

L’ambientazione e lo scorrere del tempo: ho trovato leggermente forzata l’idea di trasferire il gruppo nel luogo del matrimonio di Barney e Robin e addirittura di raccontare i tre giorni di organizzazione della cerimonia in 23 puntate. Questo ha portato a puntate divertentissime, come quella dello schiaffo di Marshall a Barney, quella della cena di prova e quella in cui Barney ed il fratello adottivo discutono su chi sarebbe il migliore marito per la loro mamma. Noia pura però sulla puntata musicale in cui Marshall racconta a Marvin delle storie in rima o quella del furto della foto di Billy Zabka.

La storia del ciondolo tirata per le lunghe: io adoro Ted, ma non mi è piaciuto vederlo tentennare così tanto durante il weekend del matrimonio del suo migliore amico. Avrebbe dovuto consegnare il ciondolo a Barney prima, a margine del fatto che il suo amico gli aveva chiesto più volte e direttamente se il matrimonio con Robin fosse un problema.

L’indecisione di Robin. Vedere la Scherbastsky in abito da sposa, dire a Ted, ’forse sei il ragazzo con cui dovrei stare’, mi ha fatto partire un’istantaneo, ’quanto sei stronza’. Una scena che mi aspettavo e molto fan service, ma ingiusta nei confronti sia di Ted, che alla fine si comporta da gran signore e grande amico, che di Barney, che è il personaggio che alla fine ha compiuto il percorso evolutivo più interessante all’interno della serie. Io poi andrò controcorrente, ma ho sempre preferito la coppia Barney/Robin.

La fine della storia di Barney e Robin. Intendiamoci, le motivazioni del loro allontanamento, il modo in cui l’hanno risolta, la necessità di Robin di allontanarsi dal gruppo, sono state tutte cose molto azzeccate. Ma seriamente, dopo venti puntate di celebrazione del loro amore, degli ostacoli superati per arrivare all’altare, della morale di ogni fine puntata dove si diceva quanto alla fine fossero fatti l’uno per l’altra, liquidare così il loro matrimonio è stato come ricevere una padellata in testa. Avrebbe avuto molto più senso farli sposare ad inizio stagione e lentamente spiegarci come e perché si sono allontanati.

Quello che mi è piaciuto:

– Le guest star: la cosa migliore nell’intera storia di How i met  your mother è stata la fortuna e la bravura nell’azzeccare gli interpreti delle guest e anche nel costruire le loro personalità. Personalmente ho amato da morire James il fratello di Barney, i genitori Scherbatsky. Vincono però il premio il Capitano (perché vedere Dale Cooper in un ruolo comico è una delizia) e naturalmente Billy Zabka, per l’autoironia messa nell’interpretare se stesso.

– La Madre: saputo che finalmente in questa stagione avremmo visto il vero volto della madre, ero scettica. Come avrei potuto affezionarmi in così poco tempo a lei, mentre nel mio cuore c’erano già Robin e soprattutto Lily? Tracy invece si è rivelata perfetta, sia nel suo background prima di conoscere Ted, che nelle sue interazioni con lui e con la gang. In particolare ho apprezzato i flashback della loro storia, così ben fatti da avermi trasmesso davvero l’idea del ‘love of a lifetime’.

E quindi il finale. So che la scelta di far morire Tracy e rimettere insieme Ted e Robin ha fatto molto discutere i fan. Io stessa ho iniziato a tentennare durante la puntata in cui Tracy dice ‘quale madre mancherebbe al matrimonio della figlia’ e Ted scoppia a piangere,  e a fine puntata ieri ero devastata dalle lacrime. A me il finale è piaciuto. Temevo che la storia della mamma alla fine sarebbe finita a tarallucci e vino, con una tizia presa a casaccio negli ultimi cinque minuti, un pò come è successo con ’E comunque lui è Gossip Girl’. Non sono d’accordo con quanto detto dai figli di Ted, che tutto è stato solo un racconto di come lui abbia amato sempre Robin. Ovvio che l’ha amata. Ma la storia è quella di Ted che matura come uomo fino a diventare una persona degna di una come Tracy e quello che è arrivato a me è stato un grandissimo amore, fino al momento della malattia, fino all’ultimo. E far tornare Ted a vivere dopo il lutto, e con Robin, era la scelta più giusta, ma non perché lei sia The One. Perché entrambi hanno fatto dei percorsi, che li ha portati in parte ad ottenere quello che stavano cercando e ad entrambi è stato tolto tanto.

Il dialogo tra Ted e Tracy alla stazione è stato uno dei più belli nell’intera serie, che mi ha fatto piangere moltissimo e che mi fa pizzicare gli occhi anche adesso che lo sto scrivendo.

Ciao Hymym e grazie di tutto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...