Posh – il cast a Roma presenta il film distribuito da Notorious Pictures

image

E’ un piccolo caso quello di Posh, nuovo film della regista danese Lone Scherfig, un caso del quale sono curiosa di conoscere i risultati al botteghino.

Si perché a quanto pare i protagonisti della pellicola sono stati praticamente assediati dalle fan durante il tour romano promozionale: bagno di folla ieri durante i saluti dalla Coin di San Giovanni, e io stessa ho toccato con mano quando fuori dall’hotel dove si teneva la conferenza stampa ho trovato una folla di ragazze che mi hanno salutata come se fossi il Messia, quando ho svelato loro che gli attori arriveranno all’anteprima al Cinema Adriano con 45 minuti di anticipo proprio per stare con loro.

Eppure non appena saputa dell’uscita del film nelle sale per Notorius Pictures, Posh è diventato trending topic su Twitter, proprio con la richiesta di portare in Italia il cast. E Douglas Booth, Max Irons e Sam Claflin (il più famoso tra i tre perché legato alla saga di Hunger Games), sono increduli del successo ottenuto e lo si notava anche questa mattina durante la conferenza stampa, alla quale si sono approcciati con l’incredulità tipica di ancora non è stato contagiato da questo mondo.

Posh arriva in Italia giovedì in 250 copie: la storia è tratta dalla piece teatrale The riot club di Laura Wade, e racconta le vicende di un gruppo di ragazzi di Oxford, dal carattere e provenienze diverse, tutti all’interno di questo club esclusivo e segreto. La loro tradizionale cena che prevede la distruzione del ristorante dove si svolge, sarà teatro di qualcosa che però è forse più grande anche dei loro deliri di onnipotenza e ci mostrerà le diverse personalità di ognuno dei membri….

La recensione ve la beccate domani, mentre adesso vi racconto un pochino cosa si è detto durante la conferenza stampa. Roberto Proia di Notorious Pictures ha introdotto cast e produttore, spiegando la sorpresa avuta quando ha scoperto il coinvolgimento da parte dei fan italiani, lasciando poi spazio ai tre attori. Mi sono sembrati poco divi e abbastanza divertiti, forse leggermente impacciati, eccezion fatta per Sam Claflin che appunto con il ruolo di Finnick di Hunger Games sta iniziando ad assaggiare la popolarità mondiale. Douglas Booth lo vedremo invece nel Romeo e Giulietta di Carlo Carlei nei panni del protagonista e più recentemente ha recitato nel Noah di Aronofski. E’ figlio d’arte Max Irons, il cui padre è il famoso Jeremy: lui si divide tra il grande schermo (The Host) e la serialità televisiva (The white queen).

image

Cosa pensano i tre attori di questo tipo di società, di questo club e gli piacerebbe farne parte?

Potrebbero sembrare persone invidiabili, credo che l’obiettivo del film sia quello di parlare di persone che sembrerebbero da ammirare – risponde Douglas Booth – ma anche di far capire al pubblico chi sono queste persone, non certo degli esempi di positività.

Da quando è uscita la commedia teatrale, si è molto mormorato che il club di cui si parla potrebbe aver preso ispirazione dallo stesso  frequentato forse dal premier inglese David Cameron…

Risponde il produttore Peter Czernin: Purtroppo non ho potuto parlare con David Cameron che al momento è stato leggermente impegnato con quella cosuccia del referendum scozzese – ride – per quel che riguarda la piece e di questo mormorio, ne ho sentito parlare, questi club esistono in Inghilterra, non è un crimine far parte di questi club, essere Posh, quello che può essere un crimine è essere arroganti, presuntuosi. Non so dire altro, se non che Laura ha fatto approfondite ricerche prima di stendere l’opera.

Sam Claflin come sta gestendo la popolarità datagli da una saga come Hunger Games?

Io non mi sento popolare, non riesco ancora a realizzarlo, quello che abbiamo vissuto ieri nell’incontro con le fan è stato travolgente, inaspettato e piacevole, mai vissuto prima. Io cerco di seguire strade diverse nella mia carriera, che mi consente di esplorare ruoli diversi e naturalmente vivere questi momenti così intensi. Ma credo di poter parlare anche per Douglas e Max.

Viene fatto notare che il film potrebbe ricordare The Skulls di Rob Coehn, ma nessuno degli attori lo ha visto.

Vi aspettavate questo calore da parte del pubblico?

Assolutamente no – dice Booth – non scherzo, ci ha fatto venire i brividi tutta questa energia e tutte queste ragazze! Non so come mai, penso perché Max e Sam sono molto popolari qui, io non so se sono popolare, è comunque meraviglioso tutto questo!

Io ho promesso  vacanze gratis a chi avesse fatto diventare trend su twitter il film – scherza Claflin – scherzi a parte non ho davvero idea di come sia nato questo fenomeno, mi sento uno degli One Direction!

Io ieri sono quasi svenuto – dice Irons – sono contento e spero che questo spinga la gente ad andare a vedere il film. Non è un franchise,  non è un film sui supereroi, ma affronta un argomento importante, l’iniquità della nostra società, una cosa su cui dovremmo riflettere e secondo me questo film aiuta a farlo.

Inoltre ’ mi piace Roma’ – dice Claflin in italiano – voi siete così appassionati, mostrate passione e gratitudine, e il minimo che possiamo fare è ripagarvi per questo calore. Questa esperienza è stata davvero travolgente!

Avete visto la piece teatrale originale e apportato modifiche ai vostri personaggi, dovendola trasporre sul grande schermo?

No io non l’ho visto – dice Irons – so che il mio personaggio era interpretato dal Jon Snow de Il trono di spade (Kit Harington), Laura ha comunque tracciato i personaggi in maniera così precisa che per me questa non è stata una mancanza”.

Jeremy Irons ha visto il film? Gli è piaciuto? “ Temo che non abbia ancora avuto modo – risponde Irons – perché è impegnato sul set, spero solo non venga all’anteprima, altrimenti sono spacciato!

contatore accessi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...