Game of Thrones commento all’episodio 5×03 ‘High Sparrow’

image

Non sarebbe meraviglioso se finisse con Gianni Morandi seduto sul trono più conteso? Ringrazio il mio amico lettore Riccardo per questa immagine stupenda e passiamo al  commento dell’episodio 5×03 ‘High Sparrow.

Dopo due episodi discreti questo perde a livello di tensione, perché a parte un paio di momenti ‘what the fuck’ non l’ho trovato particolarmente entusiasmante.

Ad Approdo del re Cersei continua a sentirsi tormentata dalla profezia che la vorrebbe detronizzata da una Regina più bella e più giovane di lei. E difatti è il giorno delle nozze tra l’orsacchiotto Tommen e sadomaso Margaery che sorride e ammicca come in un episodio di The Lady di Lory Del Santo.

Tommen dimostra subito di essere diverso dal compiantoAHAHAHAHAHAHAHAHAH Joffrey: niente rinfresco con spettacoli di nani, umiliazioni di parenti a casaccio e brutali uccisioni, ma da bravo adolescente punta subito all’obiettivo, la Jolanda!

image

Questo è per quel che mi riguarda il primo momento ‘whatthefuck’ in quanto nei libri il piccolo Tommen è piccolo sul serio, ha tipo otto anni ed è ancora preso dai gatti e la play station per coltivare pensieri da cecità verso la mogliecognata. Immagino che questo serva anche a spiegarci meglio come e quanto la giovane regina sia effettivamente un serio pericolo per Cersei, perché se già prima aveva dimostrato di avere un ascendente sul baby sovrano, adesso lo irretisce in 3 secondi buttandogli lì un dolcissimo ‘sfanculiamo mammina?’.

Cersei la prende con il suo aplomb tipico, soprattutto quando la plurinuora le dà dell’alcolizzata:

image

E inizia a tessere la sua trama per avere comunque sempre più potere. Un aiuto le viene dal fatto che anche a Westeros c’è quel problema dei sacerdoti amanti della pornografia – ognuno ha il suo reverendo Camden – e la setta dei passeri scopre che l’Alto Septon è un amante del sadomaso bondage. Lui ci prova ‘Maestà sono stato frainteso (cit.)’, ma lei decide che è arrivato il momento di conoscere colui che si fa chiamare Alto Passero.

image

Quel gran bravo attore che è Jonathan Pryce. Cersei decide di dargli fiducia e quindi ne vedremo delle belle.

Molto molto lontano da Approdo del Re, Darth Sansa e PedoBaelish sono ancora vivi purtroppo. Praticamente scopriamo che il grande e misterioso piano di Baelish consiste nel far riprendere Grande Inverno a Sansa attraverso il matrimonio con quell’ometto molto equilibrato che è Ramsey Bolton. Giustamente lei reagisce con bel ‘ma sei deficiente? Quelli m’hanno sterminato la famiglia, hanno sgozzato mia madre, si sono fatti le pelliccette col mio Metalupo’, ma poi essendo fondamentalmente na rincoglionita accetta di partecipare al diabolico piano. Immagino che tutta la storia del look dark, delle scollature e della tinta L’oreal, faccia parte di un grande disegno di PedoBaelish in cui Darth Sansa come Mata Hari seduce Ramsey e si riprende la sua casa. Bolton senior è ovviamente scettico e preoccupato del fatto che se Cersei lo scopre – come si dice a Westeros – sono cazzi amari, ma PedoBaelish lo rassicura. Quello che non sanno è che intanto sulle loro tracce ci sono Brienne e Podrick che per ingannare il tempo accendono il fuoco, si fanno le trecce e si scambiano bracciali dell’amicizia. ‘Brienne perché sei così ossessionata da Renly Baratheon? – chiede Podrick -. ‘Perché è l’unico che al ballo della scuola ha voluto ballare con me che ero cessa’ risponde la donna. Podrick con il tatto di un inviato di Studio Aperto dalla famiglia di qualche povero cristo trucidato,le fa notare che Renly era gay, ma a Brienne non importa: lo vendicherà.

Mi è piaciuto molto questo momento di intimità tra i due che finalmente iniziano ad avere un senso come coppia e mi piace anche che Brienne mostri la sua fragilità: la adoro quando spacca capocce a chi la indispone, ma vederla così me la rende più umana. Cuori per Podrick.

A Braavos Arya come nei migliori romanzi di formazione vorrebbe tutto e subito, mentre Jagen l’ha praticamente messa a pulire i pavimenti. Per diventare un vero uomo senza volto deve prima però liberarsi di tutto quello che la lega alla sua identità: via i vestiti, via le monete, via la spada Ago. Nonostante i moniti di Scientology però la piccola Stark con Ago proprio non ce la fa e quindi la nasconde. Inizia così il suo tirocinio.

E’ ancora il Jon Snow show alla Barriera. Stannis insiste ancora con la storia che gli serve appoggio per conquistare Grande Inverno, perché senza Grande Inverno non può riprendere il suo posto come unico e vero Re. A Jon sebbene si parli di quella che è stata la sua casa, l’argomento interessa quanto a me la filmografia di Manuela Arcuri, quindi gli sbatte in faccia che adesso è comandante dei Guardiani della Notte e non vuole cominciare la sua carriera facendo l’assenteista. Mi chiedo cosa accadrebbe però se Jon sapesse che in giro per i Setti Regni, Bran, Rickon e Arya sono ancora vivi e in cerca d’aiuto e soprattutto che Sansa è a casa, ma promessa ad uno psicopatico. Farebbe il Ned Stark della situazione, tutto giuramenti e onore o prenderebbe il suo esercito per dare finalmente ai Bolton quello che si meritano? C’è da dire che nessuno dei suoi fratellini gli ha però dato fiducia: Bran lo ha avuto vicinissimo e ha rinunciato, Arya ha attraversato mezzo mondo per cercare un mezzo sconosciuto e Sansa preferisce la compagnia di PedoBaelish. Poro Jon Snow,#mainagioia veramente. Arriva però il momento per il nostro amico di dimostrare che anche se giovane, può essere un vero comandante e strappa applausi a scena aperta quando davanti alla disobbedienza insolente di Janos Slynt decide non solo di giustiziarlo, ma di farlo lui stesso. In qualsiasi modo sia legato Ned, in questa scena Jon è stato molto,molto Stark.

image

Stannis, vestito come Miguel Bosè al serale di Amici, assiste alla scena: forse il tenero Jon non è così facile da piegare.

Infine  sulla strada per Volantis Tyrion si è giustamente stufato di stare nascosto e sulla strada incontra la tizia cinese di Arrow.

image

per poi fare un salto al bordello più vicino. Qui, povero Tyrion, viene catturato nientemeno che da forever alone Mormont, che lo vuole portare alla Regina! Ovviamente lo sapete che intende non Cersei, ma Daenerys ‘nonteladaròmai’ Targaryen vero?

In molti hanno pensato che sia stata la cinese di Arrow ad avvertire Jorah, ma secondo me quello sguardo inquietante è riferito al fatto che in Tyrion c’è molto potere e non è un caso che stia andando da chi di potere ne ha bisogno. E pure di una smossa.

Voto all’episodio 6+

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...