BACKSTREET BOYS SHOW ‘EM WHAT YOU’RE MADE OF – il film documentario oggi e domani nelle sale

Stampa

Lo devo dire, quando esce addirittura il film documentario sulla boy band che ti ha fatto battere il cuore a 13 anni non puoi che sentirti vecchia. In pratica ragazzi miei, sarà in sala oggi 14 Luglio e domani, per Microcinema “Backstreet Boys – show ‘em what your’e made of”, film concerto che ripercorre la carriera della – cito testualmente dal pressbook – ‘maggiore boy band di sempre che da 20 anni batte tutti i records’.

Non ricevo moltissime mail ed inviti vari, ma capite che quando ho ricevuto tutto il pacchetto promozionale relativo a questo evento, sono saltata letteralmente sulla sedia e sì, ho pure meditato di prendere un permesso al lavoro per andare all’anteprima stampa, cosa che poi non ho fatto e ancora mi mordo le mani.

Mi fa un certo effetto vederli così, invecchiatelli, con le rughette e la pancia: I Backstreet Boys sono stati per me il gruppo dell’adolescenza. Certo all’epoca senza social, seguirli era davvero sfiancante, anche perché senza una connessione internet Adsl in casa, per me vedere i loro video significava tenere accesa di continuo la tv su Mtv nella speranza che tra un video delle Destiny’s Child e uno di Geri Halliweell, mi trasmettessero anche ‘I want it that way’.

Dopo il boom, il successo, le polemiche, le liti e il rischio scioglimento e l’abbandono (momentaneo) di Kevin e l’alcolismo di Aj, i Bsb sono ora entrati nella fase vintage, quella in cui anche il trash gli è perdonato, fanno tour nostalgici in giro per il mondo e con fare paterno dispensano consigli ai più giovani One Direction.

Insomma regà, so come i Duran Duran, adesso possono fondamentalmente fare quello che vogliono e i loro vecchi singoli sono entrati nella leggenda.

Mi fa anche molta tenerezza vedere come sono cambiati i tempi rispetto a quando vennero ‘confezionati‘ loro e come è adesso l’approccio delle fan a band di adesso.

Cioè fondamentalmente i Bsb erano quattro sarchiaponi mediamente carucci, ognuno con la sua super ben definita personalità, in modo da poter soddisfare la personalità di ogni singola fan: il bello, il bravo, il tenebroso, il bad boy ecc. Noi piccole esaurite compravamo i libri e i giornali a loro dedicati e ci disperavamo se usciva una foto con la squinzia di turno o se scoprivamo di non avere gli stessi gusti. Mi ricordo a proposito che più meno in quel periodo uscì un film parodia sulle boy band di cui non ricordo il nome: una giovane band veniva costruita a tavolino e il manager li redarguiva: ‘Non potete avere tutti lo stesso colore preferito, ma dovete consentire alle fan di identificarsi con voi’.

Adesso guardo gli One Direction, anche loro per carità composti di membri più o meno catalogabili in uno stereotipo, ma sono diversi, più consapevoli, più padroni del mezzo: sono icone di stile per chi li segue (su tutti Harry Styles e il suo look simil Mick Jagger).

Tutto questo per dire che io oggi devo riscuotere il mio bellissimo regalo di compleanno e al cinema a vedere BACKSTREET BOYS SHOW ‘EM WHAT YOU’RE MADE OF non ci posso andare. Lo vedrò quando si potrà con una delle mie migliori amiche.

Se voi però siete state fan come me, accorrete numerose che Microcinema per lo sforzo si merita sostegno.

Intanto vi pubblico qui trailer e fotine. Guardandoli lo ammetto, m’è scesa la lacrimuccia e tra poco scatta la maratona video su Youtube.

Ciao Nick Carter, dopo Kevin Costner in Robin Hood principe dei ladri, sei stato il più grande amore della mia adolescenza.

Backstreet Boys (c) Francesca Foley Backstreet Boys_Band

IMG_7153_(c)PulseFilms_More2Screen_2015

Annunci

3 pensieri su “BACKSTREET BOYS SHOW ‘EM WHAT YOU’RE MADE OF – il film documentario oggi e domani nelle sale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...