Weekend al cinema: le pellicole in uscita il 1 Ottobre

buy-ferilli io e lei

Ricominciamo oggi con una rubrica che diverse volte ho provato a rendere un appuntamento fisso, non riuscendoci a pieno. Ripartiamo analizzando i film del weekend e stavolta giuro, proverò ad essere qui tutte le settimane a consigliarvi cosa vedere: talvolta troverete una versione ridotta causa lavoro, ma vi garantisco il massimo impegno.

Film interessante della settimana: iniziamo da qui, mettendo al primo posto la pellicola che più suscita in me interesse tra quelle in uscita questa settimana. Il premio oggi va ad ‘Io e lei‘, di Maria Sole Tognazzi. Questo film mi ispira dal primo momento in cui ne ho sentito parlare e me ne convinco sempre di più guardandone trailer ed interviste al cast. Di Maria Sole Tognazzi vidi anni fa ‘Viaggio sola’ e mi piacque moltissimo soprattutto per la capacità che aveva avuto di tirare fuori l’allegria di Margherita Buy. Attrice che per carità, trovo bravissima, ma che è stata talmente tante volte ‘costretta’ nel ruolo della nevrotica/depressa/triste, da caricarmi di ansia al solo guardarla. In ‘Io e lei’ invece mi sembra di intuirla in un ruolo più leggero, e non nel senso di superficiale. La storia è quella di due donne mature (Buy e Ferilli), diverse per storie di vita ed estrazione sociale, che si amano. E giorno dopo giorno si confrontano con delicata ironia con cosa significa la loro relazione ed anche con il fantasma del precedente matrimonio (con prole) di una delle due. Mi piace già – da quello che il trailer ci lascia capire – il modo della Tognazzi di affrontare un tema attualissimo e delicato. Ve ne parlerò meglio quando sarò andata a vederlo.

Straight outta compton: regia di F. Gary Gray e distribuito da Universal Pictures è un film ‘musicale’, la storia di cinque ragazzi che nella California degli anni ’80 decidono di raccontare le loro esperienze nelle strade della pericolosa città di Compton attraverso la musica. Il materiale che ho avuto modo di vedere è visivamente accattivante, purtroppo non ha abbastanza appeal per me: mi dispiace ma questo genere mi annoia a morte.

Sopravvissuto – The Martian: Ridley Scott ci riprova con la fantascienza e se per Alien e Blade Runner ovviamente non c’è nulla da dire, speravo che dopo Prometheus avesse deciso di passare oltre. E invece no. Vabbè, la storia è come potete intuire dal titolo, quella di un astronauta che in missione su Marte a causa di una forte tempesta viene abbandonato dal suo equipaggio e dato per morto, dovendo quindi cavarsela da solo e trovare un modo per segnalare alla Terra che è vivo. Sentivamo il bisogno di questo film? Io, ve lo dico sinceramente, no.

I sogni del lago salato: Ci sarà qualcosa che ti piace, direte voi. Sì, per esempio questo documentario di produzione italo francese mi interessa assai. Non è uno di quei film che consiglierei all’amica in cerca di svago di martedì sera, trattasi infatti di pellicola impegnata et impegnativa. Praticamente se siete interessati al legame tra l’economia del Kazakistan e l’Italia qui troverete tutto quello di cui avete bisogno, direttamente tratto da filmati di archivio dell’Eni e numerose parti girate nel Mar Caspio dove i genitori del regista Andrea Segre hanno realmente vissuto quando erano ventenni. Consigliatissimo.

pecore in erba

Pecore in erba: Io questo film ve lo consiglio fortissimamente per almeno due motivi. Uno è che si tratta di un mockumentary che praticamente affronta il tema dell’antisemitismo con ironia e ribaltandolo. Il secondo è il giovane Davide Giordano che io ho avuto modo di vedere (ed intervistare) ne ‘Il rosso e il blu’: è bravissimo e di una spontaneità rara. La storia racconta della improvvisa scomparsa dell’attivista Leonardo Zuliani, che getta la famiglia nella totale disperazione: Amici e conoscenti decidono pertanto di organizzare una manifestazione in suo onore, in quanto eroe nazionale…perché antisemita!

A Napoli non piove mai: Sergio Assisi debutta alla regia in quello che sembrerebbe il trionfo dei luoghi comuni. Il problema è che a me Assisi sta anche simpatico, ma ho sempre la sensazione di vedergli interpretare lo stesso personaggio. Comunque il problema è la mancanza totale di ‘novità’, magari strappa qualche risata, ma la storia di tre diverse persone tutte affette da diverse sindromi (Peter pan, Stendhal, Abbandono), non mi fa gridare proprio ‘Avanguardia’.

La nostra quarantena: Porto di Cagliari, 15 lavoratori marocchini entrano in sciopero nella speranza di conservare il lavoro, di recuperare i salari arretrati utilizzando la nave come una casa. Alla vicenda si interessa Maria, professoressa  dell’università di Roma che affida ad un suo studente una ricerca su quello che sta accadendo. Peter Marcias fa un esperimento interessante a metà tra fiction e documentario. Anche qui ragazzi, se cercate un film all’insegna del disimpegno, quello giusto per finirvi una vagonata di pop corn piangendo dalle risate, andate oltre.

padri e figli

Padri e figlie: Allora qui è complicato. Lo dico senza tanti giri di parole, a me i lavori di Muccino non piacciono. Proprio per niente, settimane fa ho beccato di nuovo Ricordati di me in tv e mi stava venendo la tachicardia solo a vedere tutti i personaggi urlare fino allo sfinimento. Eppure in questo film, che è la storia di un padre scrittore che si ritrova vedovo a crescere la figlioletta, per poi ritrovarli entrambi 27 anni dopo, non so perché mi attira. Sarà la tematica o forse è che sotto sotto ho un debole per Russell Crowe (ma più perché mi ricorda Ben McKenzie), comunque credo che lo vedrò. Magari non correndo in sala il primo giorno.

Appuntamento con l’amore: Apparentemente divertente, ma credo francamente dimenticabile rom-com americana che vede protagonista Miles Teller il cui appeal presso il pubblico femminile è per me tuttora inspiegabile. Comunque la storia racconta di un ragazzo e una ragazza che conosciutisi tramite un sito di appuntamenti (ed esser rimasti entrambi delusi dall’incontro intimo), rimangono bloccati in casa di lui e secondo voi che cosa potrà mai succedere durante la forzata convivenza?

Questo è quanto, io un paio di film validi li ho trovati, se c’è qualcosa che ispira anche voi fatemelo sapere!

Annunci

Un pensiero su “Weekend al cinema: le pellicole in uscita il 1 Ottobre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...