Un mese di libri: cosa ho letto a Febbraio.

IMG_9520

Anche il mese più corto dell’anno si è rivelato ricco di letture diverse, alcune le avevo in ‘lista da tempo’, altre sono state una piacevole scoperta.

Ho letto tanto, eppure non sono ancora riuscita a smaltire l’elenco di testi che vorrei leggere, perché continuo ad aggiungerne altri.

La ragazza del treno (Paula Hawkins): Il caso editoriale del 2015, lo avevo in lista da diverso tempo e lo confesso, l’ho finito in tre giorni. Rachel è una donna sulla trentina, abbandonata dal marito e con un problema di alcolismo. Il momento più bello della giornata per lei è quello in cui sale sul treno per fingere – per non preoccupare la sua coinquilina – di recarsi al lavoro. Seduta sul treno, osserva la vita fuori dal finestrino, soprattutto quello di una coppia che all’apparenza lei immagina come felicissima, una proiezione di ciò che lei ha perso. Un giorno però Rachel vede qualcosa di inaspettato, che la coinvolgerà in un vero e proprio thriller.  Allora, lo stile di scrittura non mi ha fatto impazzire, ma la storia e l’alternarsi dei punti di vista di Rachel e delle altre donne all’interno del romanzo, mi hanno tenuta incollata a quelle pagine senza possibilità di fare altro. Poi, la protagonista non è una vera e propria eroina, non fa sempre la cosa giusta e più volte mi ha portata a provare un moto di vera impazienza nei suoi confronti. Il libro, che ve lo dico a fare, è già bello è pronto per il cinema e infatti sarà nelle sale tra qualche mese e qui ancora non mi rilasciano il trailer ufficiale!

L’Amore o Quasi (Catherine Dunne): sequel del bellissimo La metà di niente, ve ne avevo parlato il mese scorso, pone la Dunne sicuramente tra le mie scrittrici preferite, facendomi riproporre di recuperare al più presto tutta la sua produzione. Qui ritroviamo Rose otto anni dopo gli eventi de La metà di niente: è ormai una imprenditrice affermata e nonostante le difficoltà incontrate durante la crescita dei figli, è sicuramente il loro punto di riferimento. Il passato torna a bussare alla sua porta quando l’ex marito verme, ormai senza una lira, decide di rivendicare pretese economiche. Ma Rose non è più la sprovveduta casalinga abbandonata e tradita e Ben se ne accorgerà presto. Come per La metà di niente, la magia di questo romanzo gira tutta intorno alla sua sconvolgente normalità. Insomma, la storia di Rose e della sua famiglia è qualcosa che potrebbe accadere a chiunque di noi, e proprio nella sua ‘banalità’ in senso positivo, risiede il suo fascino.

Raffles (E.W. Hornung): questo piccolo gioiellino tascabile appartiene alla collana ‘Morti e stramorti‘ di Casa Sirio, che mi sta regalando davvero delle belle sorprese. Ambientato nella Londra di fine ‘800 il libro è la storia di questo adorabile ladro gentiluomo, raccontato però dalle parole di Bunny Manders, l’amico coinvolto nelle sue imprese poco legali. Raffles è un gentiluomo però nel senso che ruba solo quando costretto, e lui e il suo amico Bunny sono un duo davvero irresistibile. Ci troverete echi alla Sherlock Holmes e alla Arthur Conan Doyle, verrete catturati da questo Robin Hood ottocentesco e non potrete più fare a meno di questa collana.

Scrivere Ganzo (Martino/Alfieri): un ebook semplice, utile e veloce ironico e divertente, che contiene consigli utili davvero per tutti quelli che vogliono cimentarsi nella scrittura, perché non basta avere un’idea, bisogna anche saperla mettere nero su bianco in maniera decente. E soprattutto, non si ripassano mai abbastanza le basilari regole grammaticali.

amicageniale

Storia del nuovo cognome – L’Amica geniale (Elena Ferrante): se il primo capitolo della quadrilogia napoletana mi aveva conquistata, questo mi ha talmente catturata da aver meditato almeno un paio di volte di prendermi un permesso dal lavoro per finirlo di leggere. Questa volta ci occupiamo della definitiva perdita dell’innocenza di Lenù e Lila, la seconda sposatasi a sedici anni finendo vittima di un marito padrone, la prima sempre più proiettata verso una vita lontana dal rione in cui è cresciuta. Mi rivolgo a chi ha già letto tutta la saga: anche voi a volte avete sentito l’impulso irrefrenabile di prendere la testa di Elena e sbatterla al muro? Comunque, pare che finalmente si siano decisi a girarci una serie tv e ho già paura per la scelta del cast.

Per questo mese è tutto, mi piacerebbe – se ne avete voglia – sapere cosa avete letto voi. Al prossimo appuntamento!

Annunci

9 pensieri su “Un mese di libri: cosa ho letto a Febbraio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...