Game of Thrones, commento all’episodio 6×09 ‘Battle of The Bastards’

6x09-Battle-of-the-Bastards-game-of-thrones-39695929-1920-1080

Da tradizione, ogni episodio  9 di Game of Thrones è sempre atteso quanto e più del finale di stagione: sono i 50 minuti in cui di solito c’è un grande combattimento e/o il grande morto di stagione. Da questa 6×09 io sapevo più o meno cosa aspettarmi.

avviso-spoiler

Che Rickon avesse una croce sopra la testa, per me era evidente dal momento in cui Ramsay gli disse ‘Welcome home, Lord Stark‘. Così come ero molto fiduciosa nella sopravvivenza di Jon e quindi di Sansa.

Gli autori si sono sparati gran soldoni per regalarci scene piuttosto movimentate in entrambe le storie presentate, la battaglia di Winterfell e i barbecue dell’Ignifuga.

160620_216132_got609

A Meeren infatti Dany è inviperita come quando lasci a casa da soli i tuoi figli adolescenti e scopri che hanno organizzato una festa a base di beer pong. Tyrion, sia ringraziato Martin e Benioff e Weiss per Tyrion,  nonostante il fallimento come diplomatico, cerca di far riflettere la Regina sulla gravità di dar fuoco alla gente come voleva fare il padre con l’Altofuoco. Effettivamente l’Ignifuga ci prova a venire a patti con quei tre stronzi, ma davanti all’evidente riluttanza dei Padroni, non le resta che salire su Drogon, sgasare come in qualsiasi scena di Fast and Furious e fare un fischio anche agli altri draghi lasciati in cantina. Sebbene avrei voluto dare a Dany due pizze spesso e volentieri in queste stagioni, mi è molto piaciuta questa scena, molto meno fan service e alla cazzodicane di quella di Carrie lo sguardo di Satana a Vaes Dothrak. Qui Dany mostra quello che può fare veramente con i suoi ‘figli’, con i quali sembra quasi avere un collegamento telepatico ormai. Ora bisogna solo schiodare dalla Baia degli schiavisti. Segnaliamo anche a prima scena badass di Verme Grigio.

E intanto i Dothraki riescono in quello che i settordicimila Immacolati superguerrieriavengersassassiniletali hanno fallito: fanno il culo ai cosplayers di Eyes Wide Shut.

Arrivano Theon e la Sorellauomo, e la Ignifuga ormai abituata alle visite da Westeros, ascolta interessata tutto quello che i Greyjoy hanno da dire, e davanti alla prospettiva di ricevere il ‘big cock‘ di Euron McGregor, appare più interessata a flirtare con Yara, con la quale giusto per la cronaca, sembra avere una chimica che dai tempi del poro Khal Drogo non avevamo più visto. Insomma, alla fine dopo tanti discorsi di conquista, e c’ho gli Immacolati e i Secondi Figli e i Bimbi Sperduti, e i Dissennatori ecc. ecc. a smuovere Dany Stormborn sono stati i personaggi più sfigati dell’intera storia.

jon snow 6x09

Ma torniamo alla battaglia dei bastardi. Jon, sempre più provato dal fatto di non aver avuto il tempo nemmeno di risorgere che già si è ritrovato con una serie di gatte da pelare che manco un impiegato del catasto, va all’incontro con Ramsay accompagnato da Thormund, Davos e la piccola Lyanna Mormont, tutti con una bella espressione da post sbornia davanti alle menate di quel sadico. Jon propone un bel duello, ma Ramsay, da quel figlio di uomo coraggioso che era Roose Bolton, rifiuta dicendo che Jon ha fama di essere grande spadaccino come Inigo Montoya. Dall’aldilà, Maestro Rodrick applaude in piedi.

Sansa è in piena sindrome premestruale: guarda con diffidenza tutti, persino il fratello e si incazza pure dicendo di non essere stata presa in considerazione per le strategie militari. E ancora non dice nulla sulla richiesta di aiuto fatta a Ditocorto.

Io lo so che tutti amate questa nuova versione di Sansa che finalmente agisce e reagisce, e per il suo vissuto io ne comprendo davvero la difficoltà a fidarsi di Davos o di Thormund, posso arrivare a capire anche la cinica accettazione del destino di Rickon, dopo tutto quello che ha visto in passato. Ma il modo in cui tratta Jon è davvero inqualificabile, avrei voluto dirgliene quattro io al posto di lui. Sì, Jon pare che c’ha due di pressione, ma sfido io ad essere di buonumore e si, più che un esercito ha un’armata Brancaleone, ma perché non dirgli dei Cavalieri della Valle? Perché non motivarlo davvero ad aspettare invece di far massacrare inutilmente uomini che si sono prestati alla sua causa?

Jon cade ovviamente nel tranello di Ramsay, si espone alla cavalleria e di conseguenza fa sì che i suoi uomini si buttino nella mischia, ma ragazzi, figlio o non figlio è stato allevato da Ned Stark, così furbo che invece di correre da Robert Baratheon a dirgli che era pluricornuto è andato da Cersei e si è fatto fregare. Cosa avrebbe dovuto fare Jon davanti al fratellino che corre in un campo lungo come quello di Holly e Benjie mentre gli piovono frecce e non è capace a correre a zig zag? Gli Stark sono tutto cuore, ormai lo abbiamo imparato.

battle of bastard

Applausi in piedi sul divano per Thormund che uccide a morsi quel fetente traditore di coso Umber lì, e applausi alla regia per una scena di battaglia girata in maniera davvero impeccabile.

E applausi a Jon che fuori dalla grazia divina gonfia Ramsay come una zampogna. Giustizia!

La scena finale ci ripaga un po’ tutti: per le violenze subite da Sansa, da Theon stesso, per Rickon e anche per il tradimento di Robb. Il vessillo degli Stark che sventola dalle torri di Winterfell è da lacrimuccia vera. Avrei voluto che Sansa lasciasse a Spettro l’onore di uccidere Ramsay, ma capisco che avevano usato tutta la Cgi per le scene dei draghi.

Che cosa accadrà ora ai fratelli Stark? La presenza di Ditocorto non  fa presagire nulla di buono. Se Sansa, come suggeriscono diversi spettatori, fosse incinta di Ramsay, questa sarebbe l’occasione per PedoBaelish di prendersi la ragazza, fingendo che il figlio sia suo e diventando padrone di Winterfell come aveva sempre voluto? E Jon? Jon per tutta la vita ha sempre e solo voluto trovare l’identità che il suo ruolo di bastardo gli toglieva, non gli è mai interessato il potere, ma potrà davvero tacere davanti ai magheggi di PedoBaelish?

Gli Estranei hanno perso la coincidenza tra Metro A e Metro B? O si stanno a prende un caffè all’Autogrill di Castle Black con Edd?

Davos, che ha finalmente capito cosa è accaduto a Shireen, ucciderà Melisandre? (che poi, si, lei è un’invasata che influenzava Stannis, ma l’omo de merda che ha messo la figlia su una pira è lui, almeno nella trasposizione televisiva).

Il season finale si preannuncia ricco di eventi, e si spera di vedere ancora i flashback della Torre della Gioia. La storia ha preso in tanti punti percorsi diversi, almeno questa teoria, confermatecela o smentitela.

Di seguito il promo del prossimo episodio.

Annunci

Un pensiero su “Game of Thrones, commento all’episodio 6×09 ‘Battle of The Bastards’

  1. Buongiorno, commento ineccepibile come al solito.

    Gli Estranei ricicciano ogni 20-30 anni mi pare (l’astronomia di GoT è alquanto… nebulosa), quindi sono abituati a prendersi corpose pause di riflessione.

    Non ricordavo che il piccolo cervo apparteneva a Shireen, ora è tutto chiaro.

    La mossa di Sansa l’ho ricostruita diversamente. Ha provato ad avvisare Jon che lo Sbuccia-mele è troppo furbo per lui e quando li vede faccia a faccia ne ha la certezza: il fratellastro è l’ennesimo Starkoglione.
    Decide in quel momento, gira il cavallo e a spron battuto vola da Ditocorto. Nel giro di 24 ore percorre millemila Km e per questo l’esercito arriva tardi sul campo di battaglia.
    Sansa finalmente si svincola dalla starkoglionaggine, che inizialmente le aveva fatto rigettare la proposta di aiuto di Ditocorto. Quest’ultimo è un buon politico e sapranno mettersi d’accordo. E poi chi lo sa? Se Jon e Sansa non sono fratellastri possono sposarsi. Dopotutto litigano già come una coppia al settimo anno.

    A Meeren tutto procede come previsto. Tyrion ha trovato una che gli dà retta e già mi pare un miracolo. Gli altri due draghetti erano stati liberati e non ho capito che ci facevano nei paraggi. Vabbé chi se ne frega, tanto la sceneggiatura è solo un atto dovuto, mica deve essere logica.

    Sono arrivato scarico a questo episodio. Non era necessario concentrare tutti gli avvenimenti alla fine. Ci hanno narcotizzato per due mesi e adesso boh… ho perso entusiasmo.

    Il motto del giorno è:”I mastini teneteli sazi.”

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...