Un mese di libri- cosa ho letto durante l’estate

Complici gli ultimi botti al lavoro e poi le meritate ferie, lo confesso, ho mollato la rubrica sui libri.

Però, complici i tanti giorni di riposo ho avuto modo di sfoltire un sacco di titoli che avevo da tempo nella mia lista e che vi vado quindi a raccontare.

Questo post raggruppa tutti i libri che ho letto a Giugno, Luglio e Agosto.

673434

Il buio oltre la siepe  – Harper Lee

Parto subito positiva, dicendovi che ho amato questo libro dalla prima pagina, anzi mi sono data della cretina per non averlo letto prima. Ovviamente non ho visto ancora nemmeno il film omonimo con Gregory Peck, ma sto scalpitando.

Il buio oltre la siepe è uno di quei romanzi che vorresti rileggere da capo, farti cancellare la memoria per iniziarlo di nuovo: parla di temi importanti e scottanti, racconta un pezzo di storia americana ed ha un  personaggio protagonista che è un vero e proprio eroe.

Maycomb, Alabama, anni 30; Tom Robinson, bracciante nero, viene accusato di aver stuprato la figlia del signor Bob Ewell. In un posto piccolo, bigotto e razzista come quello, Robinson è ovviamente ritenuto colpevole da tutti, ma il giudice decide comunque di affidare la sua difesa all’avvocato Atticus Finch. Atticus è un bravo avvocato dai sani principi, padre vedovo di due bambini, Jeane Louise (detta Scout) e Jeremy (detto Jem), che spronato proprio dalla figlia più grande deciderà di impegnarsi nel caso scoprendo che non tutto è come sembra e attirandosi l’odio dei cittadini che lo accusano di essere ‘negrofilo’…

Leggete prima che potete questo romanzo, un vero “bildulgsroman”: parla di razzismo, di povertà, di coraggio e di solidarietà. E poi vedete il film, come farò io il prima possibile.

Diario di scuola – Daniel Pennac

Confesso che prima di questo, non avevo mai letto nulla di Pennac, pur essendomelo sempre ripromessa. Il tema della pedagogia, in questo romanzo o saggio, è una cosa che mi incuriosisce, avendo avuto una zia meravigliosa che è stata anche per un breve periodo mia insegnante di inglese. Era molto affascinante per me ascoltare i suoi racconti, vedere il suo approccio alla classe, al rapporto con i ragazzi, alla didattica, ed il piglio con il quale affrontava i genitori. Probabilmente è anche l’aver assistito al suo lavoro di educatrice, il motivo di questo mio pallino.

Posso dire che Pennac lo soddisfa appieno, mescolando discettazioni di pedagogia e tanta, tanta autobiografia. In certi momenti non l’ho trovato un libro facile, ma sicuramente godibile, mi chiedo come mai non venga anche indicato come libro di testo nelle scuole, perché con la guida di un insegnante lo trovo un ottimo spunto di apprendimento e riflessione.

Il libro dell’inquietudine di Bernardo Soares

Tutte le riflessioni scomposte, frammentarie e disordinate sulla vita e sulle sue sfaccettature, ad opera di Bernardo Soares, ovvero l’alter ego dell’autore.

Ahimè, questa è stata una lettura non molto facile per me, ho fatto fatica a finirlo, non saprei bene spiegare il motivo, ma ha molto a che fare con la struttura disordinata del tutto. Non mi sento di non consigliarvelo, in quanto Pessoa è un grande autore che va comunque letto, ma ecco magari affrontatelo in un periodo non molto faticoso.

le-solite-sospette-cover

Le solite sospette – John Niven

Al contrario, ho riso tanto e mi sono rilassata con questo romanzo qui, se non avessi acquistato su Amazon per ebook, passerei subito alla mia amica Giulia, che come me è sempre molto esilarata dalle storie con protagonisti anziani. In questo caso, le solite sospette sono delle amiche che insieme compiono una rapina per aiutare una di loro, rimasta vedova e a rischio pignoramento casa, per colpa dei debiti accumulati dal marito.

Un’avventura pazza e super comica, ho riso fino alle lacrime, inoltre questo libro sarebbe perfetto adattato dai francesi al cinema!

Lasciarsi Andare – Alice Munro

La Munro non è sicuramente facile da leggere, ma avendoci perso la vista sulla bibliografia, per un esame sulla letteratura canadese, mi sento un po’ più preparata.

Lasciarsi andare non è altro che una raccolta di 17 racconti che ripercorrono la sua carriera, selezionati da lei e che si occupano di temi quali la famiglia, il divorzio, i problemi adolescenziali.

Posso dirvi che se volete approcciarvi a questa autrice, Lasciarsi andare è il testo adatto.

 Harry Potter and the cursed Child – J.K. Rowling

Di questo, ho parlato in lungo e in largo proprio qui.

Vi anticipo che sto leggendo in questo momento Totally Lost di Mauro de Marco.

Al solito se avete titoli da consigliarmi, fatevi avanti!

Annunci

2 pensieri su “Un mese di libri- cosa ho letto durante l’estate

  1. Tu leggi sempre troppo!! Invidia, invidia. Mi viene in mente di consigliarti “Il complotto contro l’America” di Philip Roth. Un fanta-romanzo su cosa sarebbe accaduto se fosse salito alla presidenza Charles A. Lindebergh.

    Mi piace

    • Grazie mille, di Roth non ho mai letto nulla e sono sempre incuriosita, volevo iniziare con ‘pastorale americana’, ma segno anche questo.
      Ora che ricomincio a studiare sicuramebte avrò meno tempo per leggere sigh…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...