Manchester by the Sea, la recensione

manchester-by-the-sea

Spesso succede che si parta prevenuti verso un determinato prodotto: io per esempio proprio non riuscivo a cogliere l’utilità di questo Manchester By the Sea, tantomeno il motivo di importanti candidature agli Oscar 2017.

Tutto questo basandomi sulla visione del trailer (e quindi? la storia è quella di uno che deve fare da tutore al nipote e non gli va?) e una recensione capitatami sotto gli occhi per caso, quella de Il foglio che lo distruggeva senza appello (mah).

Continua a leggere…

Annunci

Harry Potter e la camera dei segreti: le bellissime illustrazioni di Jim Kay

Tra le cose cui sono più legata e che sono certa mi seguiranno ovunque abiterò, ci sono i miei libri di Harry Potter.

Chi si ferma a leggere il blog con regolarità e mi segue sul mio profilo Instagram non può non aver notato il mio grande amore per la saga creata da J.K. Rowling, un attaccamento viscerale verso un prodotto che sono felice di aver scoperto da adulta: se ve lo state chiedendo, sì, sono una di quelle che reagisce come Jean Claude di Sensualità a corte davanti alla frase ‘Non ho mai letto Harry Potter‘ (spesso anche perché il mio interlocutore tipo se ne vanta con uno snobismo come se stessimo parlando di 50 Sfumature di grigio).

Continua a leggere…

I suoceri Albanesi: il buon teatro si trova presso il Sala Umberto

i-suoceri-albanesi-francesco-pannofino-manuela-rossi-altamura_1024x512_

Se questo spettacolo vi è piaciuto come sembra, ditelo ai vostri amici, noi siamo qui per un’altra settimana“.

Con queste parole venerdì sera il mio adorato Francesco Pannofino, ha chiuso tra gli applausi la replica de I suoceri Albanesi, in cartellone presso il Teatro Sala Umberto di Roma. E chi sono io per contraddire uno dei miei attori/doppiatori preferiti?

Continua a leggere…

Audible, ascoltare i libri

audible

Dicevo giusto ieri in un video di Instragram Stories (che utilizzo quando mi sento spigliata, se non lo fate potete seguirmi qui), che da quando ho ricominciato a studiare leggo molto meno.

Dove per meno si intende che mentre prima , andavo ad un ritmo di 4 0 5 libri al mese, tutti raccontati in questa rubrica, ora ne completo uno ogni mese, giusto perché troppo lontana dalla lettura non riesco a stare.

Continua a leggere…

Blogger We Want You: perché partecipo all’iniziativa di Grazia.it

grazia-blogger-we-want-you

Tema: per quale motivo il tuo blog potrebbe/dovrebbe entrare nella sezione ‘Blogger we want you‘ di Grazia.it ?

(Breve recap: l’immarcescibile Grazia promuove iniziativa volta ad affiliare, mettere in vetrina, collaborare con Blogger, sia che si tratti di fashion, lifestyle, food o series blogger. Prima ed imprescindibile domanda che si pone a chi vuole partecipare, è quella di cui sopra).

Continua a leggere…

I tre giorni di Pompei, o del perché Alberto Angela è la risposta italiana a Robert Langdon

Nascosto dentro di me dorme un Umarell con aspirazioni altrettanto esaltanti, ad esempio le visite guidate di un giorno in località italiane ricche di storia. Sì, quelle dove si parte in pullman da un punto di ritrovo ameno tipo l’edicola principale del paese, si fa pranzo in un agriturismo a caso, si visita il posto e poi se si è deboli abbastanza per cedere, si torna anche a casa con una batteria di pentole.

Continua a leggere…