Game of Thrones, recensione dell’episodio 7×04 “The Spoils of War”

got 7x04

Ragazzi, finalmente gli autori di Game of Thrones hanno studiato: anni di accidenti telepatici da tutti i telespettatori del mondo sulla lentezza di certe storylines, episodi interi buttati al vento, esempio Arya presa a bastonate da una cessa, sono serviti: ora non fai in tempo a renderti conto di quello che succede, che ti ritrovi a ragionare su altri mille eventi in sequenza. Devo anche rimangiarmi quanto detto nella scorsa recensione, perché è “The Spoils of War” l’episodio migliore della stagione.

Come al solito vi ricordo che:

got spoiler

I Lannister si sono ormai impadroniti di Alto Giardino e contano l’oro rubato: Jaime può finalmente comprarsi una o più mani nuove, magari anche una col gesto del dito medio che all’occorrenza può sempre servire. I Tarly ad oggi personaggi più inutili della stagione, ho quasi nostalgia di Gilly.

Ci spostiamo poi ad Approdo del Re, dove Cersei ormai per sempre incastrata in quel completo alla Anna Oxa, ribadisce al tizio della Banca di Ferro che lei è cattivissima e determinatissima e non appena avranno l’oro dei Tyrell potranno tornare a collaborare proficuamente per governare malissimo i Sette Regni.

Intanto a Grande Inverno, PedoBaelish ha trovato un nuovo obiettivo da molestare: il bambino 75enne Bran. Bran attualmente essendo diventato il Corvo con tre occhi ha subito un aggiornamento del sistema operativo, quindi parla di se stesso al passato, dice di non provare più emozioni, soprattutto ha un enorme database di cazzi altrui, molto comodo soprattutto quanto PedoBaelish riattacca con la solfa inquietante su Catelyn e così gli ricorda una frase da lui detta a Varys nella sala del Trono durante la terza stagione. Segue poi caloroso addio con Meera, che stufa di trascinarselo in giro sulla neve e contagiata dal suo inestinguibile ottimismo, decide di tornarsene a casa.

Comunque, Bran non ha ancora effettivamente parlato con nessuno degli Estranei, non sia mai magari qualcuno dei lord del Nord prendesse sul serio quel poraccio di Jon.

got brienne arya

Anche Arya torna a casa: ovviamente come tutti noi ha subito da ridire sulla orrenda statua dedicata a Ned Stark, poi anche lei è travolta dall’affettuoso incontro con Bran, infine fa mangiare la polvere a Brienne in un combattimento stile Xena e Callisto. Dagli spalti, Sansa inizia seriamente a pensare che forse ha troppo disprezzato Jon, tutto sommato l’unico fratello normale che le è rimasto, mentre PedoBaelish inizia a grattarsi forte soprattutto quando si accorge che la daga valyriana regalata a Bran è in mano alla piccola assassina. Io ho trovato molto commovente e anche coerente la reunion tra le due sorelle, che sono state sempre diverse e che si sono detestate durante l’infanzia: la difficoltà di Arya di lasciarsi andare all’inizio e lo spontaneo abbraccio finale. Certo, conosco le intemperanze di entrambe, quindi la presenza di Bran per quanto catatonica, mi rassicura. Nel frattempo Podrick è diventato la custodia di se stesso.

got jondany

Sorvoliamo su Missandei e le sue pene d’amore, che je frega, tanto c’è ser Provola che le batte i pezzi, per concentrarci sulla coppia d’oro: come prima esterna alla Uomini  e Donne, Jon porta la zia Ignifuga nelle grotte sotto Dragonstone, che si sa lui con le grotte ci va forte. Qui le mostra a) il vetro di drago, davvero una quantità enorme e b) i disegnini che certificano l’esistenza degli Estranei, sinceramente un po’ troppo fedeli e photoshoppati per sembrare fatti da uomini primitivi, ma tanto basta per sconvolgere Daenerys, che però continua a insistere con sta storia di Jon che deve inginocchiarsi e lui che le dice no. La base di tutte le storie d’amore travagliate. Bella citazione dell’Ignifuga che chiede a Jon se la salvezza della sua specie è per lui più importante del suo orgoglio, come lui fece con Mance Ryder.

Ma tanto non c’è tempo per soffermarsi sugli sguardi languidi tra sti due, perché da una parte è tornato Theon (Jon ormai c’ha preso gusto a prendere per il collo quelli che gli stanno sull’anima, ma ha questo difetto che l’omicidio non è nelle sue corde) e dall’altra arriva la notizia della distruzione di Alto Giardino.

L’Ignifuga vorrebbe giustamente prendere i figli e andare ad arrostire Cersei, ma sia Tyrion che Jon cercano di dissuaderla: allora ok, niente attacco che coinvolge i cittadini, ma un bell’agguato lontano da Approdo del Re ai Lannister, anche perché sennò che ce famo co sti draghi?

got dothraki

La sequenza che segue è per me superiore alla Battaglia dei Bastardi, sia per l’imponenza e l’efficacia della CGI su Drogon, sia per lo stile di combattimento Dothraki: bellissimo lo scontro tra i selvaggi senza tecnica e i guerrieri borghesi, tutto contornato dal drago con la gastrite. Mi piace anche che ad un certo punto, insomma  un po’ ti dispiace anche per i Lannister carbonizzati, letteralmente tra due fuochi tra due Regine di coccio.

got drogon

Ovviamente Dany deve sempre esagerare e rischia di lasciarci secco proprio il figlio preferito, ma ovviamente va bene l’intelligenza di Qyburn, ma come si può pensare di prendere in fronte una bestia in movimento grossa come due aerei  e per di più incazzata nera?

La scena finale col destino di Jaime in sospeso è molto significativa per me: da un lato c’è Tyrion che non può dimenticare l’affetto per il fratello, dall’altra il gesto estremo di Jaime che vuole solo passare la vita a riscattarsi per il giuramento infranto ai tempi del Re Folle.

Sinceramente spero non sia morto perché credo merita una fine riparatrice, magari con un gesto estremo come ad esempio l’uccisione di Cersei.

Episodio breve e qualità, queste sono le cose che mi piacciono, sono anche riusciti a sistemare la parrucca di Sansa!

Se durante il prossimo mi tirano pure fuori Spettro, allora è la stagione migliore di sempre!

Al solito siete i benvenuti per commenti, precisazioni, pareri vari.

Alla prossima e Team Dothraki!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...