4321: il grande romanzo americano di Paul Auster

paul auster

All’inizio di questo nuovo anno guardando indietro alle soddisfazioni e agli insuccessi dell’anno precedente, ho deciso di esprimere per me stessa un solo proposito, per non creare troppa aspettative rispetto a quello che dovrò portare a termine – con fatica – nei prossimi mesi: leggere di più.

Come diceva Jess Mariano in Gilmore Girls “Come si definisce leggere molto?“. Io non mi sono ancora risposta, intanto ho impostato a 25 libri, almeno due al mese, la reading challenge di Goodreads e devo dire che il mio 2018 letterario è iniziato già nel migliore dei modi. Sono infatti reduce dalla lettura di 4321, trovate il link qui sotto, tomone imponente di 939 pagine.

4 3 2 1 (versione italiana) (Einaudi)

Se non volete leggere potete sentirmi sproloquiare nelle storie in evidenza di Instagram, dove dovreste davvero seguirmi e trovare foto di cucina, libri e del mio adorato gatto Otto.

Con Auster avevo avuto un incontro non proprio fortunato diversi anni fa, quando ero abbonata a il Club degli Editori – Il Circolo, e avevo appunto ordinato perché incuriosita dalla trama, Viaggi nello Scriptorium, probabilmente uno dei libri più particolari e difficili dell’autore, che difatti mi lasciò senza parole nel senso che non ne capii assolutamente nulla.

4321, regalatomi per Natale, mi ha invece colpita dritta in faccia e seppure queste 939 pagine siano state un viaggio impegnativo durato 15 giorni (alcuni di vera e propria immersione), le rileggerei da capo immediatamente.

La storia è quella del giovane di origine ebraiche Archie Ferguson, il nostro eroe che ci accompagnerà nell’arco di non una, ma ben 4 storie: si perché la premessa è basata su cosa sarebbe accaduto se: se i genitori di Ferguson non avessero cambiato città, se il padre di Ferguson non avesse fatto una determinata scelta, se gli zii di Ferguson non si fossero rivelati dei truffatori, che piega avrebbe preso la vita del ragazzo?

4 differenti strade che Auster racconta soffermandosi particolarmente sulla adolescenza di Archie e su tutte le scoperte di cui è piena: la cultura in primo luogo, grazie all’aiuto della Zia Mildred che gli farà leggere tantissimi ed importanti libri ed ascoltare tutti i dischi necessari alla sua formazione musicale. Il sesso poi, molto presente, e l’amore per la bella Amy, che attira il giovane in ognuna delle sue 4 vite, in maniere diverse.

Auster ha decisamente scritto il suo grande romanzo americano, perché dentro troverete venti anni importantissimi di storia americana ed alcuni degli eventi decisivi corrisponderanno ad altri momenti importanti della vita di Ferguson. Per me è stato un bel ripasso ed approfondimento di eventi che conoscevo.

Leggere 4321 è un piacere per gli occhi: scorre velocemente con la sua prosa diretta, ironica a volte, senza troppi fronzoli o giri di parole. Archie Ferguson, che rimane lo stesso personaggio con lo stesso carattere e qualità in ognuna delle sue quattro vite, tutte ben impegnate con la scrittura, è un personaggio così sfaccettato che vi porterà ad amarlo ed odiarlo contemporaneamente.

Ha sicuramente qualcosa di molto autobiografico questo libro: Auster stesso è di origine ebraica, nato anche lui nel 1947 a Newark, anche lui iniziato al mondo della letteratura da uno zio e anche lui innamorato di Parigi. Auster nega si tratti di una autobiografia, ma io non gli credo molto.

Ve lo consiglio con molta energia e vi prego non fatevi spaventare dalla mole, ci metterete un po’ di più della vostra media abituale magari, ma vi garantisco che non ve ne pentirete. Se invece come me avete problemi di cervicale, sappiate che pesa un chilo quindi io personalmente ho dovuto portarmelo dietro con uno zainetto, onde evitare pesi pericolosi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...