Oscar 2018: preferiti e pronostici

 

oscar 2018Ho guardato film in lingua originale, ho approfittato di una settimana di febbre per portarmi avanti, sono rimasta indietro con tutte le serie tv da quando sono uscite le nomination, ma alla fine ce l’ho fatta: ho visto (quasi) tutte le pellicole candidate agli Academy Awards che domenica 4 Marzo verranno assegnati come ogni anno ai migliori film ed attori dell’anno appena trascorso.

Non è stato semplice, perché non è proprio un’annata fortunata come quella in cui gareggiava Bastardi senza Gloria, ma posso ritenermi soddisfatta di molti dei film visti. Quantomeno credo di aver visto i più importanti.

Questi Oscar 2018 sono i premi degli attori, è una gara tra loro più che all’ultima categoria tecnica e non perché faccia tutto schifo, ma perché trovo ci sia una specie di dislivello tra le interpretazioni (molte ottime) cui ho assistito e l’attenzione ai dettagli più piccoli, ma non per questo meno importanti.

Naturalmente, credo l’Academy abbia dei gusti molto diversi dai miei e analizzi le pellicole con un occhio più competente e tecnico, quindi credo difficilmente quello che è piaciuto a loro, possa essere il vincitore che ho in mente io. La padronanza assoluta del mezzo di Del Toro, che sicuramente porterà a casa la statuetta per la Miglior Regia, è ovviamente fuori discussione, ma il suo film per me incontra la sottile linea che è poi il gusto personale, fatto anche di empatia, sentimento, semplice piacere di stare due ore sul divano a vedere un film.

Quindi ho preferito in questo caso analizzare le varie categorie, svelandovi il mio ‘ideale vincitore‘ ed azzardando invece una previsione su quello che deciderà la giuria.

Three Billboards Day 04_118.dng

Miglior Film

Chiamami col tuo nome
Dunkirk
Get Out
Il filo nascosto
Lady Bird
La forma dell’acqua
L’ora più buia
The Post
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Il pronostico che faccio è che sarà un testa a testa tra La forma dell’acqua e Tre manifesti a Ebbing, Missouri dove il favorito è il primo. Il mio vincitore è Tre Manifesti ad Ebbing, seguito da L’ora più buia e Dunkirk. Non ho niente contro La forma dell’acqua, semplicemente pur riconoscendogli tutta l’imponenza tecnica e di creatività, non mi ha suscitato alcuna emozione, mentre Tre manifesti mi ha letteralmente spezzata in due.

Miglior Regia

Christopher Nolan, Dunkirk
Greta Gerwig, Lady Bird
Paul Thomas Anderson, Il filo nascosto
Guillermo del Toro, La forma dell’acqua
Jordan Peele, Get Out

Vincerà Del Toro per me, e se lo merita ecco, ma un pensierino su Nolan io lo farei.

darkest hour

Miglior attore protagonista

Daniel Day-Lewis, Il filo nascosto
Daniel Kaluuya, Get Out
Denzel Washington, Roman J. Israel, Esq.
Gary Oldman, L’ora più buia
Timothée Chalamet, Chiamami col tuo nome

 Il mio vincitore è Gary, e sì, lo so che sono stati bravissimi al trucco, ma vederlo muoversi, parlare, gesticolare, è impressionante, ho amato così tanto il suo Churchill che già ho messo in lista dei libri su di lui per approfondire ancora meglio la sua figura. E poi accidenti, ma sarà ora che Gary Oldman vinca un Oscar? Credo l’Academy sarà d’accordo con me, ma non sottovalutiamo l’ultima apparizione di Daniel Day Lewis.

Miglior attrice protagonista

Frances McDormand, Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Margot Robbie, Io, Tonya
Meryl Streep, The Post
Sally Hawkins, La forma dell’acqua
Saoirse Ronan, Lady Bird

Le signore hanno fornito tutte performance degne di nota, quella che mi è piaciuta meno è Sally Hawkins. La Streep è di una bravura ormai assodata qualsiasi cosa faccia (anche se ve lo devo dire, mi è piaciuto quasi più Tom Hanks che lei in The Post) e la Robbie una bella sopresa, ma la statuetta appartiene a Frances McDormand e credo in questo caso l’Academy mi darà ragione.

Miglior attore non protagonista

Christopher Plummer, Tutti i soldi del mondo
Richard Jenkins, La forma dell’acqua
Sam Rockwell, Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Willem Dafoe, The Florida Project
Woody Harrelson, Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Questa categoria è un mistero, io mi sento di dire che tutti i candidati meritano di essere qui. Forse io propendo per Sam Rockwell che per me è una sorpresa in un ruolo tanto intenso, mentre nella realtà dell’Academy è da non sottovalutare anche Richard Jenkins.

Miglior attrice non protagonista

Allison Janney, Io, Tonya
Laurie Metcalf, Lady Bird
Lesley Manville, Il filo nascosto
Mary J. Blige, Mudbound
Octavia Spencer, La forma dell’acqua

 Vado controcorrente e dico che sarei egualmente contenta se a vincere fosse una tra Laurie Metcalf (forse perché il suo personaggio mi ricorda mia madre) e Allison Janney. L’Academy farà una scelta tra la Janney e la Spencer.

coco pixar

Miglior film d’animazione

Baby Boss
Coco
Loving Vincent
Ferdinand
The Breadwinner

Credo in questo caso che pur trovando adorabili tutti i candidati, il vincitore all’unanimità sia Coco, sia per me che per la giuria ufficiale. Posso dire che è uno dei migliori film che ho visto da inizio 2018.

Miglior documentario

Abacus: Small Enough to Jail
Faces Places
Icarus
Strong Island
Last man in Aleppo

Questa categoria non posso giudicarla perché purtroppo come accennavo a inizio post il ‘quasi’ si riferisce a questa categoria e poche altre. Last man in Aleppo, l’unico che ho visto, lo consiglio comunque per una visione approfondita.

Miglior film straniero

A Fantastic Woman
Loveless
The Insult
On body and soul
The Square

Qui il mio preferito è A Fantastic Woman. In generale sinceramente ricordo annate migliori per i film stranieri, comunque il film da me scelto, pare secondo i sondaggi, sia il favorito anche della giuria.

Miglior sceneggiatura originale

Get Out
Lady Bird
La forma dell’acqua
The Big Sick
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Per me il vincitore è Tre Manifesti, ma direi  la statuetta reale la vincerà La forma dell’acqua.

Miglior cortometraggio documentario

Edith+Eddie
Heaven is a Traffic Jam on the 405
Heroin(e)
Knife Skills
Traffic Stop

Anche qui sono carente, ho visto solo Edith+Eddie e non mi ha lasciata particolarmente soddisfatta.

Miglior canzone

“Mighty River”, Mudbound
“Mystery of Love”, Chiamami col tuo nome
“Remember me”, Coco
“Stand Up for Something”, Marshall
“This is me”, The Greatest Showman

 

Mistery of Love è una canzone molto bella, ma io tifo per Remember Me e credo porterà a casa il premio.

Miglior sceneggiatura non originale

Chiamami col tuo nome
Logan
Molly’s Game
Mudbound
The Disaster Artist

Non sottovalutiamo The Disaster Artist che pure ho apprezzato, ma credo a prescindere da cosa si pensi del film di Guadagnino, che del libro di Aciman abbia fatto un buon adattamento. Ho addirittura letto che la pellicola è forse migliore del romanzo. Vedremo.

Migliori costumi

Il filo nascosto
La bella e la bestia
La forma dell’acqua
L’ora più buia
Victoria & Abdul

Tutti i candidati in questa categoria sono forniti di costumi di tutto rispetto, forse trovo meno folgoranti quelli de La forma dell’acqua. Da fan bambina non posso non affermare che un particolare posto nel mio cuore lo occupa La Bella e la Bestia, perché sì, nella scena del ballo Belle non indossava i guanti, ma la cura nei dettagli è qualcosa di commovente. Vincerà invece Il filo nascosto.

Miglior trucco e acconciature

L’ora più buia
Victoria & Abdul
Wonder

Direi che c’è poco da pronosticare, il Churchill di L’ora più buia è da sinceri applausi, sia per quel che mi riguarda, che per come andrà effettivamente.

Migliore scenografia

Blade Runner 2049
La Bella e la Bestia
Dunkirk
La forma dell’acqua
L’ora più buia

Pur non apprezzandone particolarmente la trama forse perché non ritenevo necessario un sequel, devo dire che la scenografia di Blade Runner 2049 è comunque da apprezzare, così come quella di Dunkirk. Negli anni l’Academy su queste scelte mi ha sempre spiazzata, non saprei dire come andrà, forse Dunkirk potrebbe davvero spuntarla.

Miglior cortometraggio

DeKalb Elementary
My Nephew Emmett
The Eleven O’Clock
The Silent Child
Watu Wote/All of Us

Non ho un particolare favorito in questo caso, non mi ha particolarmente entusiasmato nulla, con una leggera eccezione per The Eleven O’Clock. In questo caso la partita è aperta, non saprei davvero interpretare i gusti della giuria.

Miglior montaggio sonoro (“sound mixing”)

Baby Driver
Blade Runner 2049
Dunkirk
La forma dell’acqua
Star Wars: Gli ultimi Jedi

Qui entriamo sul tecnico specifico, sono categorie per me misteriose quindi posso solo affidarmi al mio gusto personale che però valuta molto più probabilmente il film nella sua interezza. A naso dico vince Dunkirk.

Miglior effetti speciali (“visual effects”)

Blade Runner 2049
Guardiani della Galassia: Vol. 2.
Kong: Skull Island
Star Wars: Gli ultimi Jedi
The War – Il pianeta delle scimmie

Devo confessare di non aver visto  – volontariamente, non per mancanza di tempo – sia Kong: Skull Island che The War – Il pianeta delle scimmie. Non credo per quel poco che ho visto, abbiano comunque particolari chance visto che gli altri tre candidati non si sono risparmiati in nulla. Potrebbe spuntarla Blade Runner 2049.

Miglior fotografia

Blade Runner 2049
Dunkirk
La forma dell’acqua
L’ora più buia
Mudbound

Qui vado dritta e sicura: il migliore per me è Dunkirk senza esitazioni. L’Academy potrebbe premiare La forma dell’acqua.

Miglior sonoro (“sound editing”)

Baby Driver
Blade Runner 2049
Dunkirk
La forma dell’acqua
Star Wars: Gli ultimi Jedi

Che vi devo dire, vale quanto detto per il montaggio sonoro, la mia competenza qui è la stessa della Lucarelli in fatto di musica. Vado per  La forma dell’acqua.

Miglior cortometraggio animato

Dear Basketball
Garden Party
Lou
Negative Space
Revolting Rhymes

Non capendo assolutamente nulla di qualsiasi tipo di sport, mi sono emozionata molto con Dear Basketball. Credo vincerà Lou.

Miglior colonna sonora originale

Dunkirk
Il filo nascosto
La forma dell’acqua
Star Wars: Gli ultimi Jedi
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

La colonna sonora di Star Wars è per me immortale, qualsiasi cosa io possa pensare di questo film nello specifico, appena sento due accordi perdo qualsiasi capacità di giudicare altro. La forma dell’acqua però secondo me è il favorito.

Miglior montaggio

Baby Driver
Dunkirk
Io, Tonya
La forma dell’acqua
Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Per miglior montaggio io ho preferito sia Dunkirk che Tre manifesti. E vincerà Tre manifesti.

Chiedendovi umilmente perdono per la mia carenza in alcune categorie non completate allo stremo delle mie forze e del mio tempo libero, vi ricordo che la premiazione ufficiale si terrà il 4 Marzo condotto da Jimmy Kimmel. In Italia verrà trasmesso da Sky Cinema.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...