Una vita da libraio, la storia vera di Shaun Bythell

una-vita-da-libraio

Che lo shopping online sia ormai diffuso in qualsiasi settore merceologico è ormai cosa nota. Sempre più persone (anche io devo dire), prediligono l’acquisto tramite un comodo pc rispetto al contatto umano del negozio.

Questo fenomeno, complici i vari Amazon, Ibs e molti altri, interessa anche il settore dell’editoria, ostacolando le piccole librerie, soprattutto quelle non affiliate a franchising.

Continua a leggere…

Annunci

Maria By Callas, il ritratto della cantante lirica più amata, al cinema il 16, 17 e 18 Aprile

012

Una cosa che mi piace quando vado al cinema è imparare qualcosa che non sapevo.

Ad esempio io non sono una grande cultrice di opera lirica e dei suoi protagonisti, quindi vedere Maria By Callas è stato per me importante anche dal punto di vista dell’apprendimento.

Continua a leggere…

Stationery: segnalibri e cose carine per la scrivania

Il mondo dei lettori si divide in tre categorie: quelli che leggono libri e tengono il segno piegando la pagina (le famose orecchie) quelli che usano i segnalibri improvvisati tipo biglietti del treno, scontrini, cartellini di vestiti e quelli che invece non iniziano un libro se non hanno a portata di mano un pregiato segnalibro.

Io, manco a dirlo, appartengo a tutte e tre le categorie, essendo una disordinata cronica che lancia letteralmente in borsa le sue cose, ma allo stesso tempo una shopaholic e quindi desidero ovviamente segnalibri carini: a Natale ho ricevuto un utilissimo calendario di Legami Milano che per ogni mese fornisce un segnalibro tematico da staccare ed è l’unica cosa che mi fa prendere bene il trascorrere così veloce del tempo.

Continua a leggere…