Game of Thrones: commento all’episodio 8×01 “Winterfell”

jon-daenerys

Niente è eterno” dice Varys in una scena di questa 8×01. Difatti, nemmeno Game of Thrones lo è  (forse l’attesa per i libri che George Martin non scriverà mai, ma questa, è un’altra storia.

Così sembrava ieri che attoniti assistevamo a Viserion il drago a metano che buttava giù la Barriera ed oggi siamo qui trepidanti ad aspettare che gli ultimi sei (sei!) episodi rimasti, dipanino finalmente vari quesiti, nello specifico:

  • Cosa vogliono gli Estranei?
  • Il Re della Notte parla?
  • Perché Jon e Beric sono risorti? hanno un ruolo?
  • Perché il Mastino ‘vede cose’ nelle fiamme?
  • Perché Melisandre pare essere un ruolo chiave?
  • C’è un motivo che porta Bran a fissare tutti in maniera inquietante in un angolo?
  • Che accordo hanno fatto Tyrion e Cersei?
  • Il Re della notte esattamente chi è?
  • Alla fine, importa davvero chi siederà su sto benedetto seggiolone uncinato?

Continua a leggere…

Annunci

Una vita da libraio, la storia vera di Shaun Bythell

una-vita-da-libraio

Che lo shopping online sia ormai diffuso in qualsiasi settore merceologico è ormai cosa nota. Sempre più persone (anche io devo dire), prediligono l’acquisto tramite un comodo pc rispetto al contatto umano del negozio.

Questo fenomeno, complici i vari Amazon, Ibs e molti altri, interessa anche il settore dell’editoria, ostacolando le piccole librerie, soprattutto quelle non affiliate a franchising.

Continua a leggere…

Stationery: segnalibri e cose carine per la scrivania

Il mondo dei lettori si divide in tre categorie: quelli che leggono libri e tengono il segno piegando la pagina (le famose orecchie) quelli che usano i segnalibri improvvisati tipo biglietti del treno, scontrini, cartellini di vestiti e quelli che invece non iniziano un libro se non hanno a portata di mano un pregiato segnalibro.

Io, manco a dirlo, appartengo a tutte e tre le categorie, essendo una disordinata cronica che lancia letteralmente in borsa le sue cose, ma allo stesso tempo una shopaholic e quindi desidero ovviamente segnalibri carini: a Natale ho ricevuto un utilissimo calendario di Legami Milano che per ogni mese fornisce un segnalibro tematico da staccare ed è l’unica cosa che mi fa prendere bene il trascorrere così veloce del tempo.

Continua a leggere…

La mia wishlist di compleanno

Aprile è il mese del mio compleanno, ricorrenza che io amo e odio contemporaneamente come il Capodanno. Sono sempre solita appuntare le cose che vorrei in dono, come a Natale, spesso le ho ovviamente anche ricevute.

Quest’anno tutta presa dalla casa e dalla necessità/desiderio di acquistare oggetti di arredamento, sono stata molto meno concentrata sul materialismo da compleanno.

Meno, ma non completamente virtuosa e dunque ho preparato una dettagliata wishlist di cose che mi piacciono molto raccolte lungo tutto il 2017 e di cose di cui avrei davvero bisogno (oltre ad un bonifico).

Continua a leggere…