Game of Thrones: commento all’episodio 8×01 “Winterfell”

jon-daenerys

Niente è eterno” dice Varys in una scena di questa 8×01. Difatti, nemmeno Game of Thrones lo è  (forse l’attesa per i libri che George Martin non scriverà mai, ma questa, è un’altra storia.

Così sembrava ieri che attoniti assistevamo a Viserion il drago a metano che buttava giù la Barriera ed oggi siamo qui trepidanti ad aspettare che gli ultimi sei (sei!) episodi rimasti, dipanino finalmente vari quesiti, nello specifico:

  • Cosa vogliono gli Estranei?
  • Il Re della Notte parla?
  • Perché Jon e Beric sono risorti? hanno un ruolo?
  • Perché il Mastino ‘vede cose’ nelle fiamme?
  • Perché Melisandre pare essere un ruolo chiave?
  • C’è un motivo che porta Bran a fissare tutti in maniera inquietante in un angolo?
  • Che accordo hanno fatto Tyrion e Cersei?
  • Il Re della notte esattamente chi è?
  • Alla fine, importa davvero chi siederà su sto benedetto seggiolone uncinato?

Continua a leggere…

Annunci

Maria by Callas, il 16, 17 e 18 Aprile al Cinema

MariaByCallas_Web.jpg

L’opera lirica è una forma d’arte che osservo sempre con rispettosa meraviglia: non ne capisco molto, mi piace ascoltarla, ma a volte la trovo forse troppo difficile per me.

Non è il caso di mia madre, che ne è una grande ammiratrice e fruitrice da che ho memoria, ed è anche una specie di nerd per le biografie dei più grandi cantanti.

Continua a leggere…

Libri per bambini piccini, una selezione

Alla mia veneranda età sono ormai fuori target e non ancora entrata nel misterioso mondo della maternità, per avere un motivo valido che mi faccia acquistare libri per bambini. Da quando però nella mia vita familiare è entrata una cuginetta che ha ora 4 anni, dunque l’età giusta per essere iniziata al fantastico mondo della letteratura, ho iniziato a sbirciare qui e lì alla ricerca di piccoli tomi da regalarle.

Continua a leggere…

Il libro è meglio del film? Il Buio oltre la siepe

atticus finch

Quante volte nella vita parlando di un film tratto da un romanzo vi siete sorpresi a dire: “Sì, ma il libro forse era meglio“?

A me molto spesso. A volte mi sono risposta di sì, altre di no, altre che film e libro si equivalevano.

Non è assolutamente facile trasporre sullo schermo o in tv un romanzo, è un po’ come scrivere il finale di una storia, c’è chi aveva alte aspettative, chi immaginava altro, chi aveva in mente un volto ben preciso per interpretare i personaggi. La fantasia in questi casi supera di gran lunga la realtà, quindi è facile cadere vittima dell’insoddisfazione e l’amore per un determinato racconto spesso ci coinvolge al punto di farci peccare della sindrome del saputello (ah io moltissimo), che ci porta a ritenerci più competenti di chi davvero studia a fondo un libro e ne sceglie e sceneggia punti salienti per ricavarne un bello spettacolo.

Continua a leggere…

ESCOBAR – Il fascino del male, il 19 Aprile in sala per Notorius Pictures

_MG_2324.CR2

Sulla vita di Pablo Escobar non si finisce mai di imparare, soprattutto da quando il suo personaggio che ha assunto sfumature quasi leggendarie, è recentemente diventato un fenomeno pop.

Confesso di aver visto una sola manciata di episodi della serie Netflix Narcos, complice la totale confusione in cui mi ha mandato il trucco, impedendomi di distinguere un personaggio dall’altro, eccezion fatta per Pedro Pascal, ma più perché è stato l’Oberyn Martell di Game of Thrones.Continua a leggere…

Oscar 2018: preferiti e pronostici

 

oscar 2018Ho guardato film in lingua originale, ho approfittato di una settimana di febbre per portarmi avanti, sono rimasta indietro con tutte le serie tv da quando sono uscite le nomination, ma alla fine ce l’ho fatta: ho visto (quasi) tutte le pellicole candidate agli Academy Awards che domenica 4 Marzo verranno assegnati come ogni anno ai migliori film ed attori dell’anno appena trascorso.

Continua a leggere…