Un mese di libri: cosa ho letto a Marzo

12965951_10209453256272493_187113106_n

Marzo, col suo clima ballerino e la carica di pigrizia primaverile che mi ha portato, è stato meno denso di letture, rispetto alla quantità cui ormai spostandomi sui mezzi mi sono abituata, ma non per questo meno ricco di scoperte interessanti.

Sono andata avanti con la saga de L’Amica Geniale, che mi ha ormai catturata tanto da farmi chiedere se mai riuscirò ad appassionarmi così tanto ad un’altro ‘romanzo corale‘ e ho scoperto la saggezza illuminata di Marie Kondo.

Continua a leggere…

Libri che dovreste leggere: Adieu Mon Coeur di Angelo Calvisi

12744089_938206806297634_1726454300863274503_n

Che questo libro mi sarebbe piaciuto lo avevo capito già quando ho avuto modo di conoscerne l’autore Angelo Calvisi, proprio durante la presentazione del romanzo a Roma.

Ultimamente mi è successa questa cosa di trovarmi spesso a leggere narrativa italiana contemporanea, e di scoprire anche autori che mi piacciono molto, come Elena Ferrante e da oggi posso dire Angelo Calvisi.

Continua a leggere…

Libri che dovreste leggere ‘Autobiografia Burlesca’ di Mark Twain

940921_917052821746366_483884076618856826_n

Succede poi che spesso gli hobby, le passioni che coltivi, ti portano ad incontrare persone nuove, che ti fanno scoprire cose nuove.

Così la mia passione per i libri e gli amici in comune mi hanno portato da Casa Sirio, una giovane casa editrice messa su da giovani appassionati di letteratura e di pop culture come me.

E grazie a loro ho fatto una nuova scoperta. Dovete sapere che in tutti questi anni ho cercato di essere una lettrice quasi onnivora, spaziando tra i generi. Da più piccola (finché non varcherò i 30 mi rifiuto di dire ‘da giovane’), complice alcuni professori liceali inadempienti ed i racconti di amici che frequentavano il liceo classico, mi ero fissata di volere recuperare quanti più classici possibili: Dostoevskij, Tolstoj, Dickens, Proust e via discorrendo. Confesso di non essere mai riuscita a finire l’Ulisse di Joyce, ma ragazzi, me lo hanno venduto con una guida alla lettura spessa quanto il romanzo originale, dovrà pur dire qualcosa no?

Continua a leggere…