Un mese di libri: cosa ho letto a Marzo

12965951_10209453256272493_187113106_n

Marzo, col suo clima ballerino e la carica di pigrizia primaverile che mi ha portato, è stato meno denso di letture, rispetto alla quantità cui ormai spostandomi sui mezzi mi sono abituata, ma non per questo meno ricco di scoperte interessanti.

Sono andata avanti con la saga de L’Amica Geniale, che mi ha ormai catturata tanto da farmi chiedere se mai riuscirò ad appassionarmi così tanto ad un’altro ‘romanzo corale‘ e ho scoperto la saggezza illuminata di Marie Kondo.

Continua a leggere…

Un mese di libri: cosa ho letto a Febbraio.

IMG_9520

Anche il mese più corto dell’anno si è rivelato ricco di letture diverse, alcune le avevo in ‘lista da tempo’, altre sono state una piacevole scoperta.

Ho letto tanto, eppure non sono ancora riuscita a smaltire l’elenco di testi che vorrei leggere, perché continuo ad aggiungerne altri.

Continua a leggere…

Un mese di libri: cosa ho letto a Gennaio!

Vi capita mai di incontrare sui mezzi pubblici, in fila alla posta, dal dottore, persone intente ad ingannare l’attesa con un libro in mano e di avere l’improvvisa curiosità di sapere cosa stanno leggendo? A me sì, spessissimo, una volta addirittura volevo disturbare una signora intenta ad iniziare il primo volume della saga de Il trono di spade, dicendole: “Non lo faccia si fidi di me, George Martin non li finirà mai! Soffrirà inutilmente!”.

Complici i miei ritmi quotidiani, il fatto che vado a lavorare prendendo il treno tutti i giorni e anche evidentemente dei testi azzeccati per me, leggo molto. Chi mi conosce lo sa e forse anche chi passa di qui ogni tanto e infatti Babbo Natale mi ha portato una bellissima tessera con cui acquistare libri nuovi, una gioia per me che ho una lista di cose da leggere – alcune già in mio possesso, altre no – tra le note del cellulare e che non riesco mai a smaltire perché mi appunto continuamente titoli che vorrei leggere, che mi hanno consigliato, regalato, o di cui ho letto qualche bella recensione. E si, a volte quando piove o fa tanto freddo, fantastico su quanto sarebbe bello chiamare in ufficio per dire ‘Ciao, oggi rimango a casa a leggere e mangiare Canestrelli’.

Continua a leggere…