Stationery: segnalibri e cose carine per la scrivania

Il mondo dei lettori si divide in tre categorie: quelli che leggono libri e tengono il segno piegando la pagina (le famose orecchie) quelli che usano i segnalibri improvvisati tipo biglietti del treno, scontrini, cartellini di vestiti e quelli che invece non iniziano un libro se non hanno a portata di mano un pregiato segnalibro.

Io, manco a dirlo, appartengo a tutte e tre le categorie, essendo una disordinata cronica che lancia letteralmente in borsa le sue cose, ma allo stesso tempo una shopaholic e quindi desidero ovviamente segnalibri carini: a Natale ho ricevuto un utilissimo calendario di Legami Milano che per ogni mese fornisce un segnalibro tematico da staccare ed è l’unica cosa che mi fa prendere bene il trascorrere così veloce del tempo.

Continua a leggere…

Annunci

La mia wishlist di compleanno

Aprile è il mese del mio compleanno, ricorrenza che io amo e odio contemporaneamente come il Capodanno. Sono sempre solita appuntare le cose che vorrei in dono, come a Natale, spesso le ho ovviamente anche ricevute.

Quest’anno tutta presa dalla casa e dalla necessità/desiderio di acquistare oggetti di arredamento, sono stata molto meno concentrata sul materialismo da compleanno.

Meno, ma non completamente virtuosa e dunque ho preparato una dettagliata wishlist di cose che mi piacciono molto raccolte lungo tutto il 2017 e di cose di cui avrei davvero bisogno (oltre ad un bonifico).

Continua a leggere…

Ristrutturazione e materialismo: wishlist degli oggetti del desiderio per la casa

crosely_executive_1_

La ristrutturazione di casa e le spese varie che questa comporta, ha imposto nella mia vita da inizio 2018 un rigido proibizionismo per tutto ciò che riguarda l’acquisto di abbigliamento ed accessori vari, prevalentemente fast fashion, ma che sommati nell’arco di un anno corrisponderebbero comunque all’acquisto di almeno una borsa Frenzlauer, mio recondito desiderio ormai da anni.

Negli ultimi mesi ho risparmiato un po’, avrei potuto sicuramente fare meglio e quindi ora che mi trovo fisicamente con le mani in pasta all’interno della ristrutturazione ed arredamento, devo necessariamente tirare la cinghia su tutto quello che in realtà non mi serve, in quanto ricoperta letteralmente di abiti, e costretta 5 giorni su 7 ad indossare una divisa da impresario di pompe funebri.

Tutto questo mi ha sì reso virtuosa da un certo punto di vista, ma ovviamente non mi ha impedito di spostare l’intera mia attenzione da shopaholic su tutto un altro settore, fino ad oggi da me completamente ignorato: l’arredamento.

Le orribili – e soprattutto inestinguibili come un Gremlins che si moltiplica alla mezzanotte – incombenze burocratiche, che sarebbero anche piacevole parte di un naturale momento di crescita ed indipendenza – se solo non avessi esaurito energie, forze ed entusiasmo necessari nei mesi precedenti l’acquisto della casa, stando dietro alla peggiore agenzia immobiliare nella storia delle agenzie immobiliari – mi inseguono e opprimono il mio tempo libero.

C’è inoltre da dire che, non essendo assolutamente in grado di distinguere una putrella da una brucola, la mia partecipazione attiva alle decisioni su come poi effettivamente trasformare l’abitazione si limitano ad agitare il ditone indicando dove mettere le prese elettriche e urlare ‘Ommiodio dove avete messo i termosifoni’, capirete che la mia isola felice non può che essere rappresentata dallo smanettare forsennato sui vari Ikea, Maison du Monde, Conforama, ArredaClick, alla ricerca di mobili ed accessori, alcuni assolutamente non indispensabili e soprattutto non acquistabili al momento, ma non per questo bramati di meno.

Ho stilato per voi quindi la mia personalissima wishlist del materialismo per la (mia) casa felice:

Targa Stanza delle Necessità

targa-stanzanecessita

Dottor Gadget, sito assolutamente pericoloso per gli spendaccioni come me, propone una bellissima targa in metallo con l’insegna della mitica stanza misteriosa che appare agli studenti di Hogwarts bisognosi di aiuto, e che all’occorrenza si trasforma al suo interno in ciò che si sta cercando. Perfetta sulla porta di un ripostiglio, nella speranza si ingrandisca al punto da contenere tutte le cianfrusaglie che si accumulano in una casa senza nemmeno accorgersene.

Flip Clock digitale

sveglia-flip-clock

Non sono una grande amante degli orologioni da parete, mi dimentico che esistono e finisco per cercare di capire che ore sono dalla tv, dal cellulare o semplicemente chiedendo a chi è in casa con me. Farei volentieri una eccezione  per questa mini sveglia stile anni 50/60 che cercavo da tempo e che con l’appellativo di Tokyo Clock, avevo visto su Ebay alla modica cifra di 150 euro.

Lampadario di carta morte nera

lampadario-di-carta

Ho motivo di credere che il mio compagno potrebbe seriamente darsi fuoco in salotto qualora appendessi  un ammennicolo di questo genere, ma guardate tutta la sua maestosità, non vi sembra di sentire già la marcia imperiale in sottofondo?

Zerbino Marvel

zerbino-marvel

Lo zerbino è un po’ il biglietto da visita della casa, e per quanto adori quello visto in giro con scritto ‘oh no, not you again’, questo col logo Marvel mi pare adatto ad esprimere la mia adorazione assoluta seconda solo ad Harry Potter e Star Wars.

Lightbox insegna cinema retrò

lightbox cinema

Lo so, lo vedo da Instagram che ormai ce l’hanno praticamente tutti. Diciamo che trovo questa mirabile insegnina luminosa, come un buon metodo alternativo anche per scriversi cose da ricordare e posizionarla che so, in cucina. Immaginate venire illuminati dalla luce retrò di un memo che dice ‘ricordati il burro per la besciamella’.

Giradischi valigia

crosely_executive_1_

Io possiedo 4 vinili in croce, compresa la colonna sonora di Profondo Rosso firmata dai Goblin. Acquistare un giradischi è dunque la giusta strada per acquistare anche buona musica. Settore nel quale io non sono assolutamente esperta, ma che amo molto nei momenti di solitudine. Questa ‘fonovaligia’ di TroppoTogo è davvero meravigliosa.

Monogram Mugs di Anthropologie

D45060316_901_b11

Anthropologie è uno sito di abbigliamento ed arredamento americano, scoperto sempre grazie ad Instagram e celebre negli ultimi mesi grazie alle belle tazze con le iniziali del proprio nome. Io vorrei queste qui con animali e simboli, ovviamente alla lettera del mio nome corrisponde un disegno che non mi piace quindi fingerò di chiamarmi con la G, la O, La S ecc.

Comò legno e verde Maison du Monde

cassettone-5-cassetti-verde-in-legno-massello

La nota di colore che amerei in camera da letto. Sinceramente essendo nuova di questo mondo dell’arredamento non saprei valutare se il prezzo sia giusto o meno per un comò, so solo che questo proprio lo desidero ardentemente.

Mobile credenza Maison du Monde

credenza-bassa-lunga-vintage

Questa imponente anche in termini di prezzo, credenza in massello di quercia la vedrei bene all’ingresso, magari con una bella lampada sopra, questa credo sia un po’ troppo larga e bassa per il posto in cui vorrei posizionarla, ma il genere che mi piace è questo e credo non faticherò a trovarne anche altre simili.

Cuccia Lurvig Ikea per gatti

lurvig-cuccia

Si sta valutando l’idea di portare con noi anche il nostro amato e grasso gatto Otto, che merita giustamente un suo spazio per poter stare ad occhi chiusi a meditare su come manipolare ulteriormente le nostre menti. Otto dispone già di un lettino in legno di Ikea dotato altresì di materassino e coperta, ma questo simil divanetto da salotto mi pare perfetto per la sua vita diurna ed ovviamente da brava scema, Ikea mi ha subito presa all’amo.

Specchio Ikea

ekne-specchio

Lo specchio è una faccenda molto seria e complessa, perché deve riprodurre la nostra immagine in maniera veritiera, ma non traumatica, pertanto richiede una lunga serie di passaggi per la sua scelta. Per una superficie riflettente a figura intera mi riservo di scegliere in un momento di maggiore serenità e senza il fiato sul collo dei muratori che chiedono di prendere decisioni su muretti, pavimenti, rivestimenti, rubinetti. Poiché però credo di poter affrontare la vista della mia faccia in maniera abbastanza coraggiosa, ho molto amato questo specchio in quello che credo essere ferro battuto.

Siete ingenui se credete che la mia brama di oggetti finisca qui, sono semplicemente agli inizi di questa esplorazione e soprattutto senza troppi soldi da spendere in queste cose, quando al momento mi/ci tocca scegliere caldaia, frigo e lavatrice (a proposito: le lavatrici che si programmano con il cellulare a distanza sono davvero utili? Esiste davvero qualcuno che mentre è in metro urla ‘santi numi devo mettere il programma lana’ e lo fa?).

Mentre io continuo la mia lunga ricerca voi potete seguirmi sul mio profilo Instagram e soprattutto sul mio profilo Pinterest, fonte al contempo di desiderio e disperazione davanti alla cruda realtà di non saper riprodurre le cose che vedo. Dai su, ci sono cose divertenti.

 

Audible, ascoltare i libri

audible

Dicevo giusto ieri in un video di Instragram Stories (che utilizzo quando mi sento spigliata, se non lo fate potete seguirmi qui), che da quando ho ricominciato a studiare leggo molto meno.

Dove per meno si intende che mentre prima , andavo ad un ritmo di 4 0 5 libri al mese, tutti raccontati in questa rubrica, ora ne completo uno ogni mese, giusto perché troppo lontana dalla lettura non riesco a stare.

Continua a leggere…

Regali di Natale per cinefili: consigli per gli acquisti

Il post più abusato da riviste di settore, da riviste per signore, da siti che si occupano di casa, bellezza e quanto altro, arriva anche su questo blog: che cosa regalo a Natale?

Io manco un po’ di tempismo per quel che riguarda i regali, ovvero sono bravissima con alcune persone, per altri mi scervello inutilmente per settimane per voi avere la folgorazione mistica puntualmente una volta trascorse le festività.

Ho navigato qua e là tra Amazon, TroppoTogo e altri siti per scovare qualche idea carina che vi possa ispirare per le feste: io sono una fashion victim e ho gusti ben precisi, ma non riuscirei a consigliarvi su questo. Per quel che riguarda il cinema invece penso di aver scovato oggetti simpatici con cui cavarvela.

81owoli5w8l-_sy450_

1) il body da neonato di Star Wars:

Se io avessi un figlio, indipendentemente dal sesso, gli comprerei immediatamente questa tutina body da vero adepto della saga più immortale di sempre. Può essere anche un modo per convertire i novelli genitori, che siano amici, fratelli, parenti vari, al lato oscuro della forza e assicurarvi che il vostro nipotino non cresca senza aver mai chiesto di vedere la saga per intero (dove per intero si intende episodio IV, V, VI). Lo trovate su Amazon.

star-wars-a-long-time-ago-wall-decal

2) lo sticker da muro ‘A long time ago in a Galaxy far far away’

Sempre in tema Star Wars, un economico e simpatico adesivo con la frase più famosa nella storia dei titoli di testa. Io personalmente me lo metterei anche sulla parete del salotto e sono certa che un vero adepto della Forza sarebbe d’accordo con me. Su Amazon.

ilcodicesith

3) Il codice Sith – Daniel Wallace

Per cinefili amanti dei libri e di Star Wars, questo è il libro adatto, che racconta i segreti del lato oscuro della Forza. Lo trovate ovviamente in tutte le librerie.

harry-potter-trivial

4) Trivial Pursuit: World Of Harry Potter Edition

Il trivial pursuit è un gioco da tavola che non ha bisogno di presentazioni. Questa confezione così chiamata contiene solo 6oo carte con domande in inglese su tutto il mondo di Harry Potter, per cultori veri.

game-of-thrones-risiko

5) Risiko: Game of Thrones

Winning Moves 024518 – Gioco da Tavolo Risk Game of Thrones, Versione Inglese

Anche il Risiko, che io ho sempre odiato come gioco da tavola, cambia abito per uno dei fenomeni popolari degli ultimi anni, Game of Thrones. E per una cosa del genere potrei cambiare idea. Soprattutto perché i famosi ‘carri armati’ sono rappresentati dai simboli delle casate.

film-anni-80-dalla-a-alla-z-poster-di-steven-wildish-859

6) Il quadro con le icone dei film anni 80′

Una vera chicca per chi è nato e cresciuto con i film degli anni ’80, venduto già con cornice a scelta nera o bianca. Lo trovate su  Troppotogo.

tagliere-heisenberg-4c5

7) Il tagliere per cucinare di Breaking Bad

Walter White è un tranquillo insegnante coi maglioncini da anzianotto: la sua identità segreta, quella che gli consente di cucinare e vendere anfetamine, è Heisenberg. Questo tagliere di TroppoTogo vi consentirà di sentirvi sempre in un episodio di Breaking Bad.

pixar-collection

8) Pixar Collection: cofanetto con 19 Blu Ray

Questo più che un regalo di Natale è una dichiarazione d’amore vera e propria. 19 Blu Ray con tutti i film d’animazione più belli. Da regalare anche a se stessi!

il_570xn-905454157_m5ep9) La tazza di Woody Allen by Pollaz

Pollaz, ovvero Paola, è una bravissima crafter amante di Woody Allen, Wes Anderson e David Bowie. Su Etsy trovate le sue creazioni come questa tazza con tanti piccoli Woody Allen

il_570xn-1063462244_hdcg

10) La t-shirt di Grand Budapest Hotel

Anche questa è una creazione di Pollaz e un pensiero azzeccato per gli amanti di Wes Anderson

494

11) Ciondolo Always (Harry Potter) di MàGia

MàGia, ovvero Marta, è anch’essa una fantasiosa e bravissima crafter. Questo ciondolo è uno dei tanti ispirati ad Harry Potter, ed il mio preferito. Potete trovare tutto sulle sue creazioni qui!

bond-bluray

12) 007 Bond – collezione 24 Blu ray serie completa.

Mentre aspettiamo di capire se effettivamente Daniel Craig abbandonerà il celebre personaggio di Fleming e iniziando dunque il toto Bond (Fassbender! Fassbender!), ecco una collezione veri cultori di 007, ma anche per chi deve iniziare dal princpio: 24 Blu-Ray, comprensivo dell’ultimo, Spectre, questo cofanetto ci presenterà da Licenza di Uccidere, gli attori che hanno incarnato l’agente segreto: Sean Connery (il mio prefe), George Lazenby, Roger Moore, Timothy Dalton, Pierce Brosnan (altro mio prefe) ed infine Daniel Craig.

kubrick

13) Stanley Kubrick collezione 8 Blu Ray (edizione italiana limitata)

Altro regalo per veri appassionati, 8 dischi per 7 film del visionario regista, che ha davvero fatto la storia del cinema.

batman-bluray

14) Batman: Serie tv completa dal 1966 al 1968 (13 Blu Ray)

Per i duri e puri fan dell’Uomo Pipistrello, questo è uno di quei pregiati regali da collezione, prima di Tim Burton e Chris Nolan, una serie cult tutta anni ’60.

twinpeaksbd

15) Twin Peaks: Collezione Completa (10 Blu Ray)

In attesa dell’arrivo del sequel tanto atteso su Showtime, firmato sempre da David Lynch, quale migliore modo di ingannare l’attesa se non con un bel ripasso? Questo è comunque un bel regalo anche per chi da sempre rimanda la visione di tale capolavoro, vi assicuro che poi non potrà più dire di no!

Questo post non è sponsorizzato, nel senso che nessuno mi ha regalato nulla di quello qui descritto  – purtroppo direi – per parlarne.

Prendersi sul serio: quando ho deciso di comprare il dominio

retro typewriter seamless background

Ci rimuginavo su da tempo, in fondo dai, sono poco più di venti euro l’anno, una cena in meno in Osteria e passa la paura.

Sono sempre stata ad un passo dal comprare il dominio per Sedici Noni, ma c’era sempre quella vocetta fastidiosa (con il tono di mia madre, quando si tratta di comprare è sempre lei) che mi frenava : ‘Ma che ci spendi dei soldi dai, mica è un lavoro’, ‘se vabbè che sei Chiara Ferragni?‘. Poi però ho anche riflettuto sul fatto che se ad una cosa non sono io per prima a crederci, perché qualcuno dovrebbe darmi fiducia?

Continua a leggere…