Regali di Natale per cinefili: consigli per gli acquisti

Il post più abusato da riviste di settore, da riviste per signore, da siti che si occupano di casa, bellezza e quanto altro, arriva anche su questo blog: che cosa regalo a Natale?

Io manco un po’ di tempismo per quel che riguarda i regali, ovvero sono bravissima con alcune persone, per altri mi scervello inutilmente per settimane per voi avere la folgorazione mistica puntualmente una volta trascorse le festività.

Ho navigato qua e là tra Amazon, TroppoTogo e altri siti per scovare qualche idea carina che vi possa ispirare per le feste: io sono una fashion victim e ho gusti ben precisi, ma non riuscirei a consigliarvi su questo. Per quel che riguarda il cinema invece penso di aver scovato oggetti simpatici con cui cavarvela.

81owoli5w8l-_sy450_

1) il body da neonato di Star Wars:

Se io avessi un figlio, indipendentemente dal sesso, gli comprerei immediatamente questa tutina body da vero adepto della saga più immortale di sempre. Può essere anche un modo per convertire i novelli genitori, che siano amici, fratelli, parenti vari, al lato oscuro della forza e assicurarvi che il vostro nipotino non cresca senza aver mai chiesto di vedere la saga per intero (dove per intero si intende episodio IV, V, VI). Lo trovate su Amazon.

star-wars-a-long-time-ago-wall-decal

2) lo sticker da muro ‘A long time ago in a Galaxy far far away’

Sempre in tema Star Wars, un economico e simpatico adesivo con la frase più famosa nella storia dei titoli di testa. Io personalmente me lo metterei anche sulla parete del salotto e sono certa che un vero adepto della Forza sarebbe d’accordo con me. Su Amazon.

ilcodicesith

3) Il codice Sith – Daniel Wallace

Per cinefili amanti dei libri e di Star Wars, questo è il libro adatto, che racconta i segreti del lato oscuro della Forza. Lo trovate ovviamente in tutte le librerie.

harry-potter-trivial

4) Trivial Pursuit: World Of Harry Potter Edition

Il trivial pursuit è un gioco da tavola che non ha bisogno di presentazioni. Questa confezione così chiamata contiene solo 6oo carte con domande in inglese su tutto il mondo di Harry Potter, per cultori veri.

game-of-thrones-risiko

5) Risiko: Game of Thrones

Winning Moves 024518 – Gioco da Tavolo Risk Game of Thrones, Versione Inglese

Anche il Risiko, che io ho sempre odiato come gioco da tavola, cambia abito per uno dei fenomeni popolari degli ultimi anni, Game of Thrones. E per una cosa del genere potrei cambiare idea. Soprattutto perché i famosi ‘carri armati’ sono rappresentati dai simboli delle casate.

film-anni-80-dalla-a-alla-z-poster-di-steven-wildish-859

6) Il quadro con le icone dei film anni 80′

Una vera chicca per chi è nato e cresciuto con i film degli anni ’80, venduto già con cornice a scelta nera o bianca. Lo trovate su  Troppotogo.

tagliere-heisenberg-4c5

7) Il tagliere per cucinare di Breaking Bad

Walter White è un tranquillo insegnante coi maglioncini da anzianotto: la sua identità segreta, quella che gli consente di cucinare e vendere anfetamine, è Heisenberg. Questo tagliere di TroppoTogo vi consentirà di sentirvi sempre in un episodio di Breaking Bad.

pixar-collection

8) Pixar Collection: cofanetto con 19 Blu Ray

Questo più che un regalo di Natale è una dichiarazione d’amore vera e propria. 19 Blu Ray con tutti i film d’animazione più belli. Da regalare anche a se stessi!

il_570xn-905454157_m5ep9) La tazza di Woody Allen by Pollaz

Pollaz, ovvero Paola, è una bravissima crafter amante di Woody Allen, Wes Anderson e David Bowie. Su Etsy trovate le sue creazioni come questa tazza con tanti piccoli Woody Allen

il_570xn-1063462244_hdcg

10) La t-shirt di Grand Budapest Hotel

Anche questa è una creazione di Pollaz e un pensiero azzeccato per gli amanti di Wes Anderson

494

11) Ciondolo Always (Harry Potter) di MàGia

MàGia, ovvero Marta, è anch’essa una fantasiosa e bravissima crafter. Questo ciondolo è uno dei tanti ispirati ad Harry Potter, ed il mio preferito. Potete trovare tutto sulle sue creazioni qui!

bond-bluray

12) 007 Bond – collezione 24 Blu ray serie completa.

Mentre aspettiamo di capire se effettivamente Daniel Craig abbandonerà il celebre personaggio di Fleming e iniziando dunque il toto Bond (Fassbender! Fassbender!), ecco una collezione veri cultori di 007, ma anche per chi deve iniziare dal princpio: 24 Blu-Ray, comprensivo dell’ultimo, Spectre, questo cofanetto ci presenterà da Licenza di Uccidere, gli attori che hanno incarnato l’agente segreto: Sean Connery (il mio prefe), George Lazenby, Roger Moore, Timothy Dalton, Pierce Brosnan (altro mio prefe) ed infine Daniel Craig.

kubrick

13) Stanley Kubrick collezione 8 Blu Ray (edizione italiana limitata)

Altro regalo per veri appassionati, 8 dischi per 7 film del visionario regista, che ha davvero fatto la storia del cinema.

batman-bluray

14) Batman: Serie tv completa dal 1966 al 1968 (13 Blu Ray)

Per i duri e puri fan dell’Uomo Pipistrello, questo è uno di quei pregiati regali da collezione, prima di Tim Burton e Chris Nolan, una serie cult tutta anni ’60.

twinpeaksbd

15) Twin Peaks: Collezione Completa (10 Blu Ray)

In attesa dell’arrivo del sequel tanto atteso su Showtime, firmato sempre da David Lynch, quale migliore modo di ingannare l’attesa se non con un bel ripasso? Questo è comunque un bel regalo anche per chi da sempre rimanda la visione di tale capolavoro, vi assicuro che poi non potrà più dire di no!

Questo post non è sponsorizzato, nel senso che nessuno mi ha regalato nulla di quello qui descritto  – purtroppo direi – per parlarne.

La mia wishlist di Natale

hogwarts-great-hall-christmas

Il 1 Novembre inizia per me ufficialmente il countdown con il periodo più bello dell’anno, il Natale: sì, sono una di quelle che attende l’arrivo del catalogo Ikea, che si emoziona guardando i personaggi del Presepe nei negozi di casalinghi e -sì, faccio outing – prepara il tradizionale albero qualche giorno prima dell’8 Dicembre.

Aprendo il mio profilo Amazon qualche giorno fa, mi sono resa conto di avere una marea di cose – tra libri, Dvd, oggetti – nella mia wishlist, più di quante ne abbia mai avute nel carrello.

Dovete sapere che ho scoperto purtroppo la verità su Babbo Natale attorno ai sei anni, sentendo dei bambini più grandi di me che ne parlavano; ho una famiglia abbastanza pratica e realistica e pertanto al mio “Babbo Natale non esiste, vero?”, mi sarei aspettata un caloroso “No, ma che dici”, invece di una secchiata di tristezza seguita al “Sì, purtroppo è vero” detto col tono solenne di mia zia.

Questo però non mi ha fermata dal compilare puntigliose letterine con richieste di regali: praticamente me la sono cantata e suonata da sola per anni facendo anche un bilancio attento della mia vita scolastica e chiedendo di conseguenza doni premio. La vera peculiarità della mia lista era il fatto che fosse corredata di ‘stelline di preferenza’, per un massimo di 5 totali. Quindi solitamente accadeva che i regali da 5 stelline appartenevano a mio padre e a mia madre ed i restanti venivano spartiti tra gli altri parenti.

Con l’età adulta, un po’ perché me ne vergognavo, un po’ perché mi piacciono le sorprese, questa tradizione è andata scemando, ma non ho intenzione di rinunciarvi questa volta: lo fanno tutti nei loro blog, e per quanto questo sia un blog tematico, e molti dei miei desideri non hanno a che fare con il cinema, non vedo il problema di creare la mia wishlist di Natale, con tanto di immarcescibili stelline di preferenza, in ordine dal meno richiesto a quello che sogno di notte:

10) Infinite Jest di David Foster Wallace **

Non fraintendetemi , i libri sono vita, ma ho così tanto da studiare e da leggere in arretrato, che al momento mi sento di attribuire questa urgenza ad un libro che vorrei leggere da anni;

41cjuda0igl-_sy450_

9)Alpha Edition Ladytimer **

Una adorabile agenda con dei fenicotteri disegnati, tutta rosa per una bambina di 8 anni come me. Da mesi nella wishlist di Amazon, non è ancora disponibile;

harry-potter-collezioni-2016-maxw-654

8) il nuovo cofanetto BluRay edizione Steelbook di tutti i film di Harry Potter ***

Sento di dovergli appioppare solo 3 stelline, nonostante il mio profondo amore per la saga, in quanto un anima pia mi ha già regalato tutti i dvd diversi anni fa. Io però sono ingorda pertanto questa nuova edizione prima o poi dovrà finire nella mia libreria;

m11942194_p2052012_princ_medium

7) La tangle teezer ***

La  famosa spazzola tascabile di Sephora. Io ovviamente avendo i capelli ricci non mi pettino, ma ho bisogno di una buona spazzola per districare i capelli sotto la doccia con il balsamo, onde evitare la formazione di fastidiosissimi nodi e quindi il desiderio di passarmi in testa direttamente la macchinetta per la barba del mio fidanzato;

6) Delle belle lenzuola e copripiumino di Zara Home ***

Devo forse spiegarvi perché? Sono bellissime!

290696cz_rgb

5) orecchini piccoli tipo  Pandora o Swarosky ****

Dopo anni di orecchini di H&M di plastica comprati a pacchi, e che puntualmente perdono la colorazione macchiandomi le orecchie come se fossi un personaggio di Les Miserables, sento di essere pronta per un paio di orecchini da grande. Piccoli, discreti e adatti per tutti i giorni; Questi nella foto sono Pandora.

chloe_love_300

4) Il profumo  Love di Chloe ****

Costa tanto tanto, ma è dopo il mio amato Pure Poison, il profumo più buono che abbia mai sentito;

451811_j1323_1260_001_100_0000_light-occhiali-da-sole-ovali

3) Occhiali da sole Gucci ovali  *****

Non scrivo quanto costano perché è poco elegante, ma il prezzo mi fa immaginare che non li riceverò mai. sono un po’ monotematica se si parla di occhiali da sole, ma come accessorio io li paragono ad un paio di jeans, una volta trovato più o meno un modello che ti sta bene, cerchi sempre lo stesso. Io vorrei un paio di occhiali da sole neri;

download

2) Borsa Timberland, meglio definita LA BORSA *****

Desidero ardentemente questa borsa da sei anni o giù di lì, mai acquistata perché sempre povera sul momento. Penso che potremmo passare dei bellissimi anni insieme soprattutto perché è così classica che potrei abbinarla su tutto.

1) UN LAVORO FULL TIME, PER IL MIO RAGAZZO ***** (e un altro part time per me, se fosse nel settore in cui ho sempre lavorato non guasterebbe, ma non ci lamentiamo)

Non per cadere nel melenso, ma questa è una condizione necessaria affinché io possa stilare la nuova wish list in una futura casa nuova, dove Otto il mio gatto potrà imparare a convivere con un altro micetto che si chiamerà Inigo Montoya.

Brace yourself, Christmas is coming – consigli per una cinemaratona coi fiocchi di neve

image

Il Natale è in assoluto la mia Festa preferita: già da metà Novembre mentre la maggior parte delle persone inorridisce davanti a pubblicità di panettoni e torroni e fugge schifata dall’apparizione di ghirlande, pastorelli, e lucine animate sugli scaffali, io sono felice!

Acquisto calendari dell’avvento pieni di cioccolata, preparo playlist con canzoni a tema, in quei giorni perfino Michael Bublè mi sembra tollerabile. Il fatto è che oltre ai tre giorni di festa in se, quello che amo è la preparazione: le luci in strada, le vetrine a tema, mia madre che il 15 Novembre mi chiede se per il giorno di S. Stefano sia più indicato il brodo di carne o una lasagna.

Chiaramente un cuoricino cinefilo come il mio ha tutta una sua personale lista di film del cuore. Giusto ieri, tornando a casa dopo aver visto Thor (ehi se non avete letto il post dedicato rimediate!) ho avuto la folgorazione: “Facciamo una cinemaratona natalizia” “una cine…che?”Dai quando non abbiamo nulla da fare e fuori il tempo è una merda ci vediamo un film a tema natalizio da qui al 24! Non è un’idea geniale?” “…”.

image

Comunque visto che almeno 4 delle 124 anime pie che hanno messo ’mi piace’ alla mia pagina, sembravano entusiaste della mia iniziativa, ho preparato una mia personale lista del cinenatale.

Mamma ho perso l’aereo: Questo è il classico dei classici. La famiglia McAllister parte per Parigi dove ha deciso di trascorrere il Natale. Nel trambusto collettivo però il numeroso clan dimentica a casa il figlio minore Kevin, che solo in casa è vittima dei tentativi di rapina di due ladri scalcagnati. Il bimbo però è tutt’altro che sprovveduto e dopo l’iniziale smarrimento darà filo da torcere ai due criminali. E’ un film che non ha bisogno di presentazioni naturalmente, una pellicola che di solito si vede insieme alla famiglia o agli amici.

Miracolo nella 34esima strada: Da piccola lo avrò visto 100 volte e ogni singola volta mi intenerisco e mi commuovo. Io vi parlo della pellicola del 1994, ma esiste anche una versione del 1947. La storia è quella del signor Kris Kingle, che viene assunto per interpretare Babbo Natale in un grande magazzino. L’uomo si identifica così tanto nel personaggio da arrivare a sostenere di esserlo veramente: questo fornisce alla concorrenza del centro commerciale l’appiglio per creare problemi, tentando di rinchiudere l’uomo in una clinica psichiatrica. A credergli è solo una bambina ed un bravo avvocato. Da vedere la sera prima della Vigilia, con una bella cioccolata calda.

The nightmare before Christmas: uno dei migliori film di Tim Burton. Da bambina questo film mi piacque talmente tanto che iniziai a collezionare tutti gli articoli di giornale dedicati, custodivo gelosamente anche lo speciale di Sorrisi e Canzoni con i testi italiani delle canzoni. Il principe del mondo di Halloween, Jack Skeletron, stanco della stessa vita che si ripete monotona, scopre il Natale e decide di portarlo nel suo mondo e contemporaneamente di prendere il posto di Babbo Natale. Realizzato in stop motion, è tratto da un libro per bambini disegnato da Burton quando lavorava per la Disney. I risultati saranno ovviamente disastrosi…. Da vedere con gli amici con tanti pop corn al burro.

La storia di Babbo Natale aka La vera storia di Babbo Natale: Il nostro Santa Claus è un anziano pasticcione che deve difendersi dagli attacchi di un elfo che vuole prendere il suo posto. E’ un film adatto soprattutto per chi ha dei bimbi e per chi ama questa festa in modo viscerale. Da vedere mangiando tortellini!

Love actually: Si si sto già sentendo i vostri fischi e #nonmeneimportaniente. E’ un film banalissimo, a tratti surreale e infarcito di luoghi comuni…oh ma insomma, c’è Il Natale, le luci, la magia, tanto, grondante romanticismo…e poi ci sono Colin Firth e Hugh Grant e ogni ragazza, esperta di cinema o meno, sa che vuol dire! In breve la storia è ad episodi, dieci storie d’amore che si intrecciano in una suggestiva Londra. Da vedere da sole con la copertina e una fetta di torta!

image

Harry Potter e la pietra filosofale: di natalizio di per se ha ben poco se non il fatto che in Italia venne distribuito il 5 Dicembre. Con la saga di Hogwarts ho un rapporto di grande amore, nonostante gli scempi perpetrati dagli sceneggiatori nei capitoli successivi, ma con questo in particolare ho un legame affettivo. Non posso dimenticare la mia piccola cuginetta, felicissima per il bellissimo mantello originale e per la scatola di biscotti a tema che le avevo scovato a Londra. E’ l’inizio della storia, la genesi di Harry Potter, il libro meglio adattato e con tre piccoli protagonisti ancora pieni di quella irresistibile spontaneità che perderanno nel tempo (trasformando Daniel Radcliffe in un vero pezzo di legno, ma vabè). Da vedere anche questo in famiglia sommersi dal pandoro.

image

Canto di Natale: dal romanzo di Dickens, un classicone, una vera favola, sono stati tratti tre film che amo. Il canto di Natale del 1999, diretto da Patrick Stewart per la tv, Canto di natale di Topolino e Festa in casa Muppet. Il cammino di redenzione dell’avarissimo e meschino Ebenezer Scrooge, che durante la notte della Vigilia di Natale, viene portato a riflettere sui suoi errori da tre fantasmi che gli mostrano il suo passato, il suo presente ed il suo futuro. Canto di Natale di Topolino è poi un duplice omaggio a Dickens: Paperon de Paperoni è infatti stato creato da Carl Barks proprio sul modello di Ebenezer (in originale il ricco papero si chiama non a caso Scrooge McDuck). Da vedere insieme ai fratellini se ne avete, sempre con tanto Pandoro.

Batman (1989): Ovvero, Tim Burton incontra l’eroe pipistrello, crea uno dei migliori villain di sempre e sceglie un attore (Michael Keaton) odiato da tutti i fan, ma che si rivela perfetto. Segue anche un secondo film, Batman il ritorno, nel 1992, con una strepitosa Michelle Pfeiffer nei panni di Catwoman. Occorreranno molti anni prima che L’eroe di Gotham venga rappresentato sul grande schermo come merita e solo grazie a Christopher Nolan. 

Il diario di Bridget Jones: anche con questo film ho un rapporto di affezione particolare, dovuto perlopiù al libro, regalatomi da una persona importante sia nella versione originale che in quella italiana. Il film purtroppo perde nell’adattamento molto della sua vena irriverente, focalizzandosi solo sul lato romantico della cicciottella Bridget. E’ un film che rivedrei mille e mille volte: Renee Zellweger è perfetta così come Colin Firth, ma questo non è un caso, considerato che Helen Fielding scrisse il personaggio di Darcy pensando a lui. Da vedere come vi pare, con le amiche e un sacco di biscotti sarebbe il massimo, se il vostro ragazzo sopravvive alla visione è un santo, oppure da sole, magari con un goccetto di Vodka. E chaka khan 😉

image

Il Natale di Poirot: é un film per la tv tratto dall’omonimo romanzo di Agatha Christie. Poirot a Natale deve indagare sulla vita di Simeon Lee, un miliardario che teme per la sua vita. Io l’ho visto la prima volta con mio nonno, lo consiglio anche a voi, con tante noccioline!

Vacanze di Natale (1983): io odio i cinepanettoni. Li odio con tutte le fibre del corpo ed ogni anno è sempre peggio. Questo però, è l’originale, salvabile in quanto ancora contaminato da sprazzi di vera commedia all’italiana. Quello che è seguito negli anni è purtroppo la sua brutta replica che ha portato più o meno gli stessi personaggi all’esasperazione infarcendoli di volgarità su volgarità. La separazione De Sica/Boldi purtroppo non ha messo fine al fenomeno perché adesso Boldi questo tipo di film li fa da solo e se possibile sono ancora più tremendi degli originali. Da vedere con i parenti amanti del trash mangiando gli avanzi del pranzo di Natale.

Buona visione e buon Natale!