Il cinema dei lettori: i nuovi commenti ai film in sala!

Abbiamo saltato la scorsa settimana, l’appuntamento con i film in sala.

Non sono mancati però i commenti di chi passa di qui di tanto in tanto, a tutto quello che offre il panorama cinefilo in sala in questi giorni. Grazie a tutti i partecipanti tramite Facebook, twitter, messaggi sulla pagina di Sedici Noni.

Mentre la settimana scorsa a farla da padrone è stato Suburra, questa settimana i commenti si sono fatti più variegati ( è vero pure che questo è il periodo più ‘caldo’ per le uscite, e si riesce ad accontentare gusti diversi).

Continua a leggere…

Il cinema dei lettori: Suburra superstar

Come avevo immaginato questa settimana il film più commentato dai miei sportivissimi lettori è Suburra. Probabilmente perché Sollima ci ha abituato a livelli di qualitativi alti al cinema e soprattutto nella fiction, quindi noto che c’è proprio una grossa fetta di pubblico che lo aspetta come l’arrivo del Messia. Io purtroppo Suburra ancora non l’ho visto perché questa settimana i miei doveri mangerecci-coniugali mi hanno portato alla Sagra della Castagna, ma forse sì appartengo anche io al gruppo dei groupies di Sollima.

Continua a leggere…

Weekend al cinema, tutti i film in sala da oggi, 15 Ottobre

Ci ritroviamo anche questa settimana con la consueta rubrica delle uscite del weekend, devo dire sempre molto ricche ogni settimana ed abbastanza variegate, tra pellicole molto interessanti ed altre francamente evitabili.

Film interessante della settimana: chiaramente non poteva che essere Suburra. Primo perché di Stefano Sollima ho amato tutti i lavori precedenti, diciamo che dove c’è lui per me è un sinonimo di garanzia ecco. Poi c’è Favino che per quanto ultimamente sia decisamente sovraesposto rimane sempre e comunque il migliore attore della sua generazione. Il tema è quanto mai attuale, una Roma in balia della corruzione dove un politico (Favino) scende a patti con la mafia locale rappresentata da Claudio Amendola (che sono curiosa di vedere senza i panni di Giulio Cesaroni) e con tutta una serie di discutibili personaggi per trasformare il litorale romano in una sorta di Las Vegas. Vi ricorda per caso qualcosa?

Continua a leggere…